13.9 C
Belluno
domenica, Maggio 31, 2020
Home Prima Pagina La Festa dei popoli a Sargnano (Belluno)

La Festa dei popoli a Sargnano (Belluno)

Ritorna la  «Festa dei Popoli», organizzata dalla diocesi di Belluno-Feltre, dall’associazione «Bellunesi nel mondo» e soprattutto dagli stessi immigrati oggi (domenica 20) dalle 14.30 nella consueta sede delle opere parrocchiali di Belluno-Sargnano. Ma con la novità della presentazione di «PopolInsieme», l’associazione degli immigrati recentemente costituitasi sotto l’egida del Centro missionario diocesano e del Centro «Migrantes» della diocesi. «L’iniziativa di “PopolInsieme” nasce – dice don Ezio Dal Favero, vicedirettore del Centro missionario diocesano  – dall’esigenza espressa dagli immigrati di incontrarsi, di conoscersi tra loro, di approfondire le loro problematiche grazie allo scambio di esperienze, così da affrontare eventualmente i problemi e favorire l’integrazione insieme. E poi, per essere voce unitaria nei confronti delle istituzioni». La proposta è nata da un “tavolo” di immigrati e di persone attente all’immigrazione che si è incontrato regolarmente da due anni a questa parte presso il Centro caritas Hakim di Sargnano, favorito dalla diocesi di Belluno-Feltre e dall’Abm. A desiderare la nascita di «Popoli insieme» sono stati in particolare gli africani del gruppo «Diaspora», francofoni, in prevalenza del Cameroun, e di altri africani come i nigeriani e qualche ghanese, questi ultimi non costituiti in associazione ma già conosciuti a Sargnano dove si incontrano insieme tutte le domeniche per pregare. «Al “tavolo” – racconta don Ezio Del Favero – hanno partecipato a titolo personale, quindi non a nome di associazioni, anche brasiliani, filippini, qualche signora dell’Est europeo, dall’Ucraina all’Albania». L’elezione del Consiglio direttivo, in carica per 3 anni, si è svolta il 15 maggio, presso la sede del Centro Hakim di Sargnano. Il direttivo, composto di 10 persone, è stato eletto da una quarantina di soci fondatori, rispettando il criterio della rappresentanza delle diverse aree geografica di provenienza. Sono stati eletti: Paulo (per il Sud America), Ivanka (per l’ Europa dell’Est), Giuliana Morenzetti e don Ezio Del Favero (per l’Europa Centrale), Mario e Zelina (per l’Asia), Temple e Eugène (per l’Africa anglofona), Anicet e Serge (per l’Africa francofona). In data 5 giugno il direttivo ha eletto l’esecutivo, sotto la direzione di Patricia, avvocato di origini brasiliane. L’esecutivo, in carica per tre anni, risulta così composto: Anicet Jean Charles Zoungoula del Camerum (presidente), Paulo Sergio Manieri del Brasile (vicepresidente), Giuliana Morenzetti dell’Italia (segretaria e tesoriera), Ivanka Petryna dell’Ukraina (relazioni), Mario De Guzman Malibong delle Filippine (in caso di accettazione). Il presidente ha chiesto a don Ezio Del Favero di far parte dell’esecutivo come “consigliere anziano”. Nello statuto, redatto secondo tutti i crismi della legge italiana, si prevede che il Consiglio direttivo, da rieleggersi ogni tre anni, sia «formato da un minimo di 5 membri ad un massimo di 15; è eletto dall’assemblea degli associati, garantendo comunque la rappresentanza di almeno una persona per ogni area geografica di provenienza: Sud America, Est Europa, Europa Centrale, Asia, Africa anglofona e Africa francofona». PopolInsieme è un’associazione laica, aperta a tutti. «Questo perché il “tavolo preparatorio” ha compreso persone marocchine e macedoni, di religione musulmana, oltre alle signore ortodosse. Sarà un’associazione multiconfessionale, per quanto riguarda i cristiani, anzi multireligiosa», conclude don Del Favero. Tornando alla «Festa dei Popoli», si è mantenuta la formula vincente, come dimostrato dalle edizioni degli anni scorsi, dell’incontro festoso delle varie comunità etniche organizzate residenti nella diocesi di Belluno-Feltre. Il programma prevede, alle 14.30, canti, balli, musiche e poesie proposte dai vari popoli orchestrati dall’artista Giorgio Fornasier; alle 16.30, la presentazione di «PopolInsieme» e la merenda etnica; la festa poi proseguirà occupando tutto il pomeriggio. Sarà disponibile un servizio navetta dalla stazione ferroviaria di Belluno dalle ore 14. Per informazioni telefonare al numero 348 7702260.
FOTO: Il gruppo degli immigrati Filippini alla Festa dei Popoli 2009.

Share
- Advertisment -

Popolari

Auronzo. La giunta mette a disposizione 500mila euro del Fondo Comuni Confinanti per l’emergenza covid-19

La giunta comunale di Auronzo di Cadore ha convocato in Sala consiliare i presidenti delle Regole, dell’Ente Cooperativo, del Consorzio Turistico, dello Iat, del...

Vishing, la nuova frode informatica segnalata dalla Polizia Postale. Finti operatori di società emittenti carte di credito chiedono i nostri dati sensibili o bancari

E' un nuovo tipo di frode informatica. E' stata denominata "Vishing" perché cambia poco dal phishing o dallo smishing se non nel metodo utilizzato...

Commercialisti contro le affermazioni di Saviano. Marrone:”Frasi di una gravità assoluta”

“Le affermazioni di Roberto Saviano sono di una gravità assoluta: sostenere che i commercialisti italiani segnalano alla criminalità le aziende in crisi è quanto...

Dal 1° agosto, in tutta Italia, via ai saldi estivi. Zampieri: “Belluno si è sempre espressa per la totale liberalizzazione dei saldi per fronteggiare...

I saldi estivi quest’anno inizieranno il 1° agosto. “Prima dell’emergenza Coronavirus – afferma il presidente di Federazione Moda Italia di Confcommercio Belluno, Vittorio Zampieri -...
Share