Friday, 20 September 2019 - 14:33
direttore responsabile Roberto De Nart

Cortina 2015: Toscani ad Antalya in attesa del verdetto che arriverà giovedì alle 18

Giu 2nd, 2010 | By | Category: Prima Pagina, Sport, tempo libero

Venticinque chili di casunziei per circa 350 persone, dodici di spaetzle per 250 porzioni, 450 piatti di lasagne ai porcini, oltre a decine di forme di Piave Dop, salumi e bottiglie di Prosecco Docg. Sono i numeri dello stand di Cortina ad Antalya, dove si attende il verdetto della Federazione che domani alle 18 locali proclamerà la cittadina che organizzerà i Mondiali di sci alpino nel 2015. Il progetto di Cortina è stato presentato ieri, e domani i commissari della Federazione internazionale si riuniranno per le votazioni e per il successivo verdetto. In questi giorni il Comitato cortinese ha approfittato dell’occasione per una fortissima promozione della “Perla delle ” a livello mondiale, in uno stand visitatissimo da centinaia di persone attratte dal paesaggio ma anche dall’enogastronomia bellunese, da sempre punta di diamante in un Veneto leader nel turismo legato al cibo e al vino. “Se la vittoria dei Mondiali 2015 dipendesse da questo – ha dichiarato il vicepresidente del Consiglio regionale Matteo Toscani, in Turchia da lunedì per portare il sostegno del Veneto alla candidatura – Cortina avrebbe già vinto senza alcun dubbio. Indipendentemente da come andrà il verdetto della Federazione, il risultato promozionale per Cortina e per il Bellunese è indubbio, a giudicare dall’interesse dei visitatori del nostro stand ad Antalya. Ringrazio per questo i nostri quattro cuochi veneti, che hanno lavorato in questi giorni sotto la regia dell’Associazione Prime Alpi: Damiano Molin, Franco Sanna, Antonio De Fina e Diego Ferigo. Allestendo centinaia di porzioni unicamente di prodotti locali, hanno messo in piedi una campagna promozionale fortissima non solo del paesaggio, ma anche della nostra enogastronomia che non ha pari nel mondo. In questo, St. Mortiz e Veil ci sono già seconde”.

Share
Tags:

Comments are closed.