13.9 C
Belluno
sabato, Aprile 4, 2020
Home Cronaca/Politica Bottacin: perché togliere l'Irap solo al Sud?

Bottacin: perché togliere l’Irap solo al Sud?

L’Irap è un’imposta regionale – ha ricordato il presidente della Provincia Bottacin – . Che siano le Regioni del Sud a poterla eliminare è quantomeno paradossale. I bilanci degli enti meridionali – è noto – sono da fallimento ed è controproducente per loro stessi andare a togliere un’entrata sicura nel proprio bilancio. Una simile manovra non può che far sorgere il dubbio che poi, una volta ancora, debba essere lo Stato a rimpinguare l’inevitabile buco che si verrà a creare». «Il senso del federalismo fiscale si basa sul concetto di responsabilità – ha spiegato Bottacin – . Il buon amministratore deve essere in grado di far “quadrare i conti”: il meccanismo dell’assistenzialismo ha creato voragini nelle casse degli enti e ha portato troppi amministratori a scialacquare i soldi, in forza del “tanto poi ci pensa lo Stato”. Il gioco non funziona più ed il federalismo darà quindi il giusto riconoscimento a quelle Regioni che si sono dimostrate virtuose, mentre infonderà ad altre realtà il desiderio di riscossa e di amor proprio nel dimostrare che anche altrove, non solo al Nord, sanno rimboccarsi le maniche per il bene dell’intera comunità». Secondo il presidente, «sarebbe molto più consono alleggerire del balzello quelle aziende che operano in Regioni che già si sono dimostrate virtuose, proprio come il Veneto. In una situazione di difficoltà economica, come quella che stanno attraversando gli imprenditori in quest’ultimo periodo, la scelta di esonero dall’Irap dovrebbe essere a favore delle realtà venete e non di quelle che hanno dimostrato un’incapacità gestionale che si trascina da decenni».

Share
- Advertisment -

Popolari

Cassazione: no al riconoscimento del neonato a coppia di mamme gay

Niente riconoscimento per la coppia di mamme gay del figlio concepito all’estero con la fecondazione assistita ma nato in Italia. Lo ha stabilito la Corte...

Videoconferenza della Prefettura. Massima attenzione agli spostamenti, sospesi gli allenamenti degli atleti, restrizioni ai mercati

Si è tenuta oggi pomeriggio, in videoconferenza, una riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, presieduto dal prefetto, Adriana Cogode, con...

Belluno: Buoni spesa, 264 richieste nella prima giornata. Ricevute domande per oltre 40mila euro

Sono state 264 le richieste di accesso ai buoni spesa arrivate al Comune di Belluno nella prima giornata. Di queste, 225 sono state compilate online,...

Controlli agli spostamenti. L’appello di De Carlo a Prefettura e Questura: “Contrastare l’arrivo di turisti delle seconde case”

“Non vogliamo che il desiderio di ritrovarsi con la famiglia a Pasqua e di farsi una bella escursione sulle Dolomiti a Pasquetta rovinino un...
Share