13.9 C
Belluno
sabato, Aprile 4, 2020
Home Cronaca/Politica Bellunese comunica on line i dati della badante regolarmente stipendiata, ma viene...

Bellunese comunica on line i dati della badante regolarmente stipendiata, ma viene denunciato perché la ragazza risultava segnalata come inammissibile dalle autorità ungheresi. Un secondo caso analogo anche a

Nello scorso mese di gennaio lo Sportello Unico per l’Immigrazione della Prefettura di respingeva una richiesta di emersione dal lavoro irregolare per cittadini stranieri presentata da D.F.M., bellunese, di 47 anni, inoltrata al citato Ufficio Prefettizio tramite un apposito modello di posta elettronica predisposto dal Ministero dell’Interno. La pratica, presentata in favore della cittadina moldava P.L. di anni 29, venne però respinta in quanto la straniera risultava segnalata dalle Autorità ungheresi, come inammissibile ai sensi della convenzione di Schengen. L’Ufficio Immigrazione, accertava in seguito che P.L. da circa un anno accudiva la mamma di D.F.M. che era regolarmente stipendiata dallo stesso. Deferiva, perciò D.F.M. all’Autorità Giudiziaria, mentre la cittadina moldava è rimpatriata volontariamente in Moldavia dall’aeroporto di Villafranca (VR).

Analogo episodio di respingimento da parte dello Sportello Unico della pratica di regolarizzazione di emersione dal lavoro sommerso per Z.E., cittadino albanese di anni 33, in quanto risultava essere stato già espulso dal Territorio Nazionale nel marzo del 1997 dalla Questura di Taranto, per essere stato trovato in possesso del passaporto falso. Dopo specifiche indagini il personale dell’Ufficio Immigrazione, accertava che K.Z., anch’essa cittadina albanese, di anni 36, aveva presentato la domanda di assunzione, in qualità di domestico nella propria abitazione, del connazionale Z.E. pur sapendo che non aveva regolare permesso di soggiorno. K.Z. veniva di conseguenza indagata per violazione delle norme sull’Immigrazione, mentre Z.E. si rendeva irreperibile.

Share
- Advertisment -

Popolari

Cassazione: no al riconoscimento del neonato a coppia di mamme gay

Niente riconoscimento per la coppia di mamme gay del figlio concepito all’estero con la fecondazione assistita ma nato in Italia. Lo ha stabilito la Corte...

Videoconferenza della Prefettura. Massima attenzione agli spostamenti, sospesi gli allenamenti degli atleti, restrizioni ai mercati

Si è tenuta oggi pomeriggio, in videoconferenza, una riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, presieduto dal prefetto, Adriana Cogode, con...

Belluno: Buoni spesa, 264 richieste nella prima giornata. Ricevute domande per oltre 40mila euro

Sono state 264 le richieste di accesso ai buoni spesa arrivate al Comune di Belluno nella prima giornata. Di queste, 225 sono state compilate online,...

Controlli agli spostamenti. L’appello di De Carlo a Prefettura e Questura: “Contrastare l’arrivo di turisti delle seconde case”

“Non vogliamo che il desiderio di ritrovarsi con la famiglia a Pasqua e di farsi una bella escursione sulle Dolomiti a Pasquetta rovinino un...
Share