13.9 C
Belluno
sabato, Aprile 4, 2020

Maria Teresa Ronca Babanicas ai Grandi incontri di Liberal Belluno

“Là, dove in mezzo scorre il fiume” di Maria Teresa Babanicas ha chiuso sabato sera (15 maggio) l’ultimo appuntamento della stagione del Circolo Liberal Belluno, presieduto da Rosalba Schenal. La scrittrice, che presiede il salotto mondano-culturale Ca’ Vendramin Calergi, sede del casinò di Venezia dal 1638, divide la sua vita nelle tre case di Venezia, Milano e Londra. Ed è in quest’ultima città che ha trovato ispirazione per il suo ultimo lavoro. Presentata dal giornalista del Gazzettino Maurizio Cerruti, Maria Teresa Babanicas si è soffermata intrattenendo il pubblico del centro Giovanni 23mo, con vari aneddoti della sua vita sociale. Inquietante l’incontro con Sgarbi che la invita a Roma, nella casa di Berlusconi che gli aveva dato in uso, con vista su Piazza Navona. E poi la cena a fianco di Cesare Previti, dopo aver visitato il suo principesco palazzo in piazza Farnese. Nella sua Venezia la Babanicas (cognome del marito greco, perché non ha mai voluto utilizzare quello del padre, prefetto Ronca, assicura la scrittrice), si è candidata alle ultime amministrative proponendo un suo progetto fondato sulla rinascita dell’artigianato, l’arte e la cultura. Risultato: 31 voti. Era nella lista civica “Salvadori per Venezia e Mestre” a sostegno del candidato della sinistra Giorgio Orsoni, che poi ha sconfitto Brunetta ed è diventato sindaco. Più che una presentazione, la serata è diventata uno spot pubblicitario del romanzo, abilmente raccontato dall’autrice. la storia vera di Chrissie, una donna bellissima alla ricerca di se stessa attraverso l’India, Londra, Edimburgo, New York. Un cocktail di mistero, magia, amore, suspense, la comparsa di un talismano, l’incontro del guru Tahar. Il tutto raccontato in prima persona, per dare maggior forza alla trama, con la forma narrativa della lettera all’amica. «Non è una storia autobiografica –  ha precisato Babanicas – con la protagonista ho in comune solo la libertà interiore». Un romanzo che fa sognare, che insegna il coraggio, la voglia di vivere e di combattere. «L’insegnamento da trarre è quello di realizzare i propri sogni nel cassetto, prima che essi diventino rimpianti. E credo, che dopo aver letto l’ultima pagina del libro, il lettore desideri davvero incontrare una donna come Chrissie».

Share
- Advertisment -

Popolari

Cassazione: no al riconoscimento del neonato a coppia di mamme gay

Niente riconoscimento per la coppia di mamme gay del figlio concepito all’estero con la fecondazione assistita ma nato in Italia. Lo ha stabilito la Corte...

Videoconferenza della Prefettura. Massima attenzione agli spostamenti, sospesi gli allenamenti degli atleti, restrizioni ai mercati

Si è tenuta oggi pomeriggio, in videoconferenza, una riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, presieduto dal prefetto, Adriana Cogode, con...

Belluno: Buoni spesa, 264 richieste nella prima giornata. Ricevute domande per oltre 40mila euro

Sono state 264 le richieste di accesso ai buoni spesa arrivate al Comune di Belluno nella prima giornata. Di queste, 225 sono state compilate online,...

Controlli agli spostamenti. L’appello di De Carlo a Prefettura e Questura: “Contrastare l’arrivo di turisti delle seconde case”

“Non vogliamo che il desiderio di ritrovarsi con la famiglia a Pasqua e di farsi una bella escursione sulle Dolomiti a Pasquetta rovinino un...
Share