Monday, 21 October 2019 - 09:47
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

L’oste ha detto che il vino è buono. Assemblea della Bellunum: ottimi servizi a prezzo costante

Mag 11th, 2010 | By | Category: Cronaca/Politica, Riflettore

L’Assemblea dei soci della Bellunum srl, che ha come unico socio il Comune di Belluno, ha approvato il bilancio dell’esercizio per l’anno 2009. La Società, nata nel dicembre 2008 dalla fusione delle comunali Multibel srl (gestione rifiuti) e Mobel srl (parcheggi e scale mobili), ha chiuso anche il 2009 con un più che abbondante pareggio, al netto delle imposte. Soddisfatto l’Amministratore Unico, Ermanno Gaspari, che ha esposto all’assemblea i risultati di una gestione che è risultata migliore delle previsioni, nonostante abbiano pesato nel 2009 le complesse attività amministrative ed organizzative rivolte al consolidamento in un’unica struttura societaria di due diversi servizi pubblici prima gestiti da due soggetti separati. Altrettanto favorevole apprezzamento è stato espresso dal rappresentante del Comune, l’assessore al bilancio e alle società partecipate, Tiziana Martire, non solo per i conti economici, ma anche per la professionalità dimostrata dalla struttura nell’affrontare i vari temi amministrativi, finanziari e tecnici. “Abbiamo una società – ha detto il Sindaco di Belluno, Antonio Prade – con i conti in ordine, dove lavorano persone capaci e ben motivate. Bellunum sta erogando un servizio di assoluta eccellenza, sia nella raccolta dei rifiuti che nella gestione dei parcheggi. Soprattutto mi preme sottolineare che il costo per i nostri cittadini è invariato, e questo, assieme all’eccellenza dei servizi, era il nostro obiettivo. Questo accade perché Bellunum è una squadra numerosa e compatta, guidata molto bene dal vice sindaco e assessore all’ambiente, Leonardo Colle, da Tiziana Martire, assessore alle società partecipate, con Ermanno Gaspari e Bruno Cargnel ai posti di comando. Grazie al loro lavoro, e al lavoro di quella grande squadra che è la Bellunum, abbiamo avuto un’ottima risposta da parte di tutti i cittadini, cosa che ci ha permesso di raggiungere risultati ambientali di rilevanza nazionale. Il 2010, per quanto riguarda i rifiuti, vedrà il consolidamento del sistema anche sul Nevegàl, mentre quanto ai parcheggi, spendendo oltre 200.000 euro, cambieremo il sistema elettronico di pagamento. Due obiettivi che raggiungeremo grazie al lavoro della Bellunum, una squadra che, mi piace ricordarlo, spesso lavora mentre la città dorme. Un motivo in più per ringraziarla”.
 Il bilancio si sintetizza in un fatturato di 5,6 milioni di euro, di poco inferiore ai quasi 6 milioni del 2008, anno in cui in Mobel è stata attiva la gestione del trasporto scolastico, ora trasferito a Dolomitibus. Bellunum ha realizzato nel 2009 investimenti per circa 300 mila euro ed ha impiegato complessivamente una sessantina di dipendenti. Buoni sono anche i più significativi indicatori economico-finanziari e patrimoniali, a conferma di un’efficiente gestione dei servizi e di un buon equilibrio finanziario, anche tenuto conto della natura della società pubblica con prevalente orientamento al servizio.
Di seguito, alcuni dati sulla raccolta dei rifiuti solidi urbani.
Belluno vede circa 36.600 residenti, con 17.400 famiglie e circa 2.300 attività economiche.
La raccolta differenziata è migliorata sensibilmente nel 2009, passando dal 57% del 2008 a oltre il 62% del 2009, grazie al nuovo metodo di raccolta entrato a regime prima dell’estate.
Questo ha consentito di raggiungere posizioni di eccellenza fra i comuni capoluoghi d’Italia nella graduatoria “Comuni Ricicloni” (3° posto nel 2006, 2° posto nel 2007 e 3° nel 2008).
Questi traguardi sono stati raggiunti grazie ad un continuo miglioramento del servizio e ad una risposta sempre più collaborativa da parte dei cittadini di Belluno. Gli ottimi risultati nella raccolta differenziata si sono tradotti anche in significativi risparmi nel costo di  trattamento e di smaltimento, circostanza che ha permesso di compensare la naturale lievitazione generale dei costi. La Società è stata pertanto in grado di rispettare in pieno le previsioni del budget 2009, garantendo per il quarto anno consecutivo tariffe più basse di quelle applicate per il 2005. Non per caso, ha ricordato Ermanno Gaspari in occasione dell’assemblea, la città di Belluno è stata riconosciuta fra i capoluoghi meno cari per quanto riguarda la tariffa rifiuti, pur avendo, rispetto alle altre città italiane, costi del servizio particolarmente onerosi in rapporto alle caratteristiche geo-climatiche.
Quanto ai parcheggi, Bellunum ha incassato per conto del Comune circa 1,6 milioni di euro, in leggera flessione rispetto al 2008 anche per l’offerta ampliata ad inizio anno dai nuovi parcheggi privati.
L’Amministratore Unico, Ermanno Gaspari, ha concluso l’esposizione del bilancio annunciando le novità del 2010. L’obiettivo principale, chiesto espressamente dal Sindaco, è quello di mantenere le tariffe, per il quinto anno consecutivo, al di sotto di quanto si pagava nel 2005, ovviamente con la medesima ottima qualità del servizio. Anche per questo, nel 2010, andrà a regime il nuovo metodo di raccolta differenziata sulla zona turistica del Nevegal, oltre ovviamente al continuo perfezionamento del sistema in vigore su tutta la città. Nel 2010, inoltre, avremo i nuovi impianti di esazione dei parcheggi di Lambioi e Metropolis, che porteranno ad una più elevata immagine del capoluogo ed un miglior servizio per gli utenti.

Share
Tags:

One comment
Leave a comment »

  1. Haha l’oste, metafora azzeccata.