Monday, 21 October 2019 - 09:18
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Adunata nazionale degli Alpini. Dario Bond coglie l’occasione per chiedere maggiori investimenti per la mini-naja

Mag 8th, 2010 | By | Category: Cronaca/Politica, Riflettore

“In questi giorni gli Alpini sono a Bergamo per l’adunata nazionale – scrive il consigliere regionale Dario Bond in una nota –  Un doveroso saluto alle nostre penne nere, in particolare a tutti gli alpini veneti che sono tra i massimi ambasciatori in Italia e nel mondo dei valori e delle tradizioni delle nostre montagne e del nostro spirito di accoglienza e solidarietà. Un’occasione per rivolgere un appello al Ministro della Difesa, Ignazio La Russa perché investa ancora di più nella cosiddetta mini naia. Il progetto è già ampiamente conosciuto, ma ritengo che sarebbe opportuno prevedere un allungamento degli stage militari da parte di ragazzi e ragazze che sentono il bisogno di ricostruire un senso di comunità e di appartenenza ad un destino comune. Le attuali 3 settimane dovrebbero poter diventare almeno 3 mesi e anche la Regione farebbe bene a sostenere l’iniziativa. Il Veneto ha una solida tradizione alpina che ha il dovere di tramandare ai più giovani se non si vuole che si esaurisca nel tempo. Giovani che a loro volta, preparati e disponibili, potranno diventare punto di riferimento per interventi di solidarietà, per la salvaguardia ambientale, per potere e sapere portare soccorsi in casi di urgenza e di emergenza o di calamità. Inoltre con il federalismo demaniale alcune caserme potrebbero tornare ad essere riattivate per ospitare questi stage. Il cappello degli alpini che viene consegnato alla fine della mini naia è simbolico, ma permette a questi giovani di entrare come soci aggregati nelle attività di volontariato e di protezione civile dell’Ana, l’Associazione nazionale degli alpini che collabora al progetto a titolo gratuito. Un grande ringraziamento, quindi, all’Ana per quanto ha fatto e fa per i giovani. Oggi voglio sollecitare il Ministro La Russa e la Regione del Veneto a farsi carico di trovare ulteriori risorse per allungare il periodo della mini naia ed estenderla a quanti più giovani desiderosi di partecipare ad un’esperienza di vita seria e consapevole per acquisire le basi del volontariato e una mini formazione tecnica e atletica che potranno essere messe a disposizione del Veneto, dell’Italia e del Mondo così come gli alpini hanno sempre fatto”.

Share
Tags:

Comments are closed.