13.9 C
Belluno
giovedì, Aprile 9, 2020
Home Cronaca/Politica Finozzi a Confturismo: prepariamo insieme una nuova legge

Finozzi a Confturismo: prepariamo insieme una nuova legge

Il turismo è considerato una risorsa importantissima per lo sviluppo della Regione del Veneto, per questo già nelle prossime settimane la Giunta sarà al lavoro per rinnovare la legge 33 del 2002 che disciplina il settore. Lo ha annunciato stamani l’assessore veneto al Turismo Marino Finozzi nel corso di un incontro con i vertici regionali di Confturismo a Palazzo Balbi. “Non vorrei essere troppo ottimista – ha detto Finozzi – ma confido che, con il nuovo Regolamento e il nuovo Statuto del Consiglio, sia possibile arrivare già entro fine anno alla discussione di un nuovo Testo unico o di due differenti leggi che riguardino una il turismo e una la promozione”. I rappresentanti delle 17mila le imprese turistiche aderenti a cinque federazioni   -Federalberghi (alberghi), Faita (campeggi e villaggi turistici), Fipe (pubblici esercizi), Fiavet (agenzie di viaggio) e Unionmare (stabilimenti balneari) – associate a Confturismo hanno consegnato a Finozzi un “Manifesto per una politica regionale del Turismo”. “Un documento flessibile – ha spiegato il coordinatore di Confturismo Nicola Sartorello – dove emergono elementi trasversali a tutto il turismo” Tra questi, la necessità di un rinnovo della normativa regionale del settore, un intervento per ampliare la fruibilità della rete museale veneta, l’approvazione di un Piano territoriale regionale di Coordinamento e di un Piano energetico regionale, la creazione di un network tra gli aeroporti di Venezia, Verona e Treviso, un approccio sistematico per lo sviluppo montano e termale e un’attenzione alla dimensione ambientale e alla sostenibilità dello sviluppo.  L’assessore Finozzi ha annunciato l’apertura di un tavolo di concertazione con la Confederazione e le associazioni di categoria, che comporti una piena consultazione sulle politiche turistiche regionali e sugli indirizzi strategici, e l’individuazione delle opportune azioni per sostenere e rinvigorire l’economia turistica veneta. L’assessore regionale al Turismo ha anche rilevato la necessità di adeguare i modelli di formazione delle professionalità da impiegare nel turismo, dalla scuola superiore alla formazione universitaria: “Le scuole che preparano al settore turistico – ha detto Finozzi – sono oggi tra quelle che offrono maggiori opportunità ai giovani. Forse dovremmo ragionare su livelli che vanno oltre la formazione professionale”

- Advertisment -

Popolari

Incendio al tetto di un’abitazione a Villabruna

Feltre, 9 aprile 2020 - Alle ore 6 di questa mattina, i vigili del fuoco sono intervenuti in località Villabruna in via Ronche a...

Coronavirus, vecchie procedure per nuova emergenza. La denuncia del presidente dei consulenti del lavoro Innocenzo Megale

“Per l’Italia contro le inefficienze del sistema”: questo il titolo della mozione approvata la scorsa settimana dagli stati generali dei consulenti del lavoro in...

Mamma e figlia positive al coronavirus sorprese fuori Comune dai carabinieri forestali

E' un caso che farà molto discutere quello successo ieri, martedì 7 aprile, nella frazione di Polpet a Ponte nelle Alpi. Dove i carabinieri...

Contributi alla collettività dai 4 Quartieri, Palio di Feltre e Sbandieratori

In questo periodo di incertezza e di tanti dubbi sul futuro sanitario ed economico di noi tutti, il mondo del Palio di Feltre fa...