Saturday, 20 October 2018 - 13:06

Polizia locale: via alla gestione associata tra otto Comuni

Apr 14th, 2010 | By | Category: Cronaca/Politica, Riflettore

Si è svolta ieri a Palazzo Rosso, un’importante riunione dove i sindaci di otto Comuni bellunesi (oltre al Capoluogo, Ponte nelle Alpi, Longarone, Soverzene, Castellavazzo, Ospitale di Cadore, Forno di Zoldo e Zoppé di Cadore) hanno esaminato il testo della Convenzione per la gestione in forma associata dei Servizi di Polizia Locale. L’accordo, che per diventare operativo manca adesso del via libera dei rispettivi Consigli Comunali, si propone di coinvolgere le risorse umani e strumentali per garantire una maggiore sicurezza e controllo del territorio. Per cinque anni, mediante la previsione di puntuali obiettivi che i Comuni di volta in volta sceglieranno, le Polizie Locali lavoreranno a stretto gomito, scambiandosi esperienze,  uomini e mezzi. In questa prima fase di avvio, il progetto gode di un finanziamento regionale di oltre 300.000 euro. “Questo progetto è molto importante per tre ragioni” – ha detto il Sindaco di Belluno, Antonio Prade, a margine dell’incontro. “Innanzitutto abbiamo bisogno, e parlo per la Città di Belluno, di uscire dal nostro piccolo guscio: aprirci agli altri serve per crescere e allargare l’orizzonte; sono sicuro che i nostri Vigili ne sono consapevoli ed entusiasti. In secondo luogo dobbiamo ricordare che la sicurezza e il controllo del territorio sono due obiettivi che mal si conciliano con il confine dei piccoli comuni: ecco perché dobbiamo allargare la nostra capacità di essere presenti con azioni coordinate, premessa fondamentale per un buon risultato. Da ultimo, io vedo questa esperienza come prova tecnica della nostra effettiva volontà di andare, con tutte le cautele del caso ma anche con decisione, verso Comuni fortemente uniti. Non so se sarà mai un Comune unico, ma certamente o si parte da questo o non si parte mai”.

Share
Tags:

Comments are closed.