Monday, 21 May 2018 - 12:58

Curling, a Cortina è ancora l’Italia

Apr 4th, 2010 | By | Category: Eventi, sport, tempo libero, Prima Pagina

Pasqua di festa per l’Italia del curling. Seconda vittoria del team azzurro nella seconda giornata di gare del Campionato Mondiale Maschile di Curling – Capital One World Men’s Curling Championship, in scena a Cortina d’Ampezzo. La squadra dello skip trentino Joël Retornaz è riuscita ad avere la meglio sulla Germania di Andreas Kapp, che incappa nella sua prima sconfitta in questo torneo e consente agli azzurri di guadagnarsi il secondo posto nel ranking provvisorio, a pari merito con Cina e Germania.  Nei primi due end di gara nessuna delle due squadre ha voluto esporre il proprio fianco al nemico. “Siamo stati bravi all’inizio a non fare prendere fiducia ai tedeschi – ha detto Retornaz a fine gara – e questo credo abbia fatto perdere lucidità a Kapp e ai suoi”. Alcuni errori da parte dello skip tedesco, infatti, hanno contribuito al 3-1 per gli azzurri all’intervallo. Nella seconda metà di gara era ancora l’equilibrio a regnare e prima del decimo end il punteggio era di 5-5, che l’Italia però andava a giocare col vantaggio dell’hammer (ultima stone). Ed era proprio con l’ultimo lancio che Retornaz portava “a casa” una vittoria al grido di “Italia, Italia” dagli spalti dell’Olimpico. Nelle altre partite gli Stati Uniti di Pete Fenson hanno avuto ragione della Svizzera di Stefan Karnusian in un match dove determinante è stato il settimo end, quando Fenson e soci hanno messo a segno un 3-0 che ha gelato gli entusiasmi svizzeri e portato al successo americano per 7-5. Il “derby” d’estremo oriente tra Cina e Giappone è rimasto in equilibrio per otto end. Il team cinese capitanato da Fengchan Wang ha dimostrato poi maggior concentrazione nelle ultime due mani e ha chiuso la partita sull’8-6. Dal canto loro Kevin Koe e il suo Canada hanno oggi confermato di essere la squadra più titolata del torneo e, in una partita flash di soli sei end, si sono disfatti con facilità – e indubbia bravura – della Danimarca dello skip Ulrik Schmidt, con il punteggio di 8-3. Nel turno di ieri sera all’Italia non è stato sufficiente l’extra end per battere la Cina di Wang, che ha vinto una partita comunque caratterizzata da numerosi errori da parte di entrambe le squadre. Nelle altre gare la Danimarca e il Canada hanno fatto il loro debutto nel torneo con due belle vittorie contro Svizzera e Stati Uniti rispettivamente, mentre la Germania si è liberata con facilità del Giappone, costretto all’abbandono dopo uno spettacolare 5-0 nell’ottavo end. Questa mattina inoltre si sono disputate altre due partite per il terzo turno di questi mondiali. I campioni del mondo in carica della Scozia, capitanati da Warwick Smith, hanno avuto ragione della Svezia di Per Carlsén, in grado di contenere gli avversari solo per metà gara. Il parziale di 5-0 scozzese nel sesto end, infatti, era il colpo di grazia verso la vittoria finale col punteggio di 8-4 Scozia. Sull’altro campo Nergård e la sua Norvegia hanno inflitto alla Francia un parziale di 6-2 nei primi cinque end. Dufour e i suoi non sono riusciti a recuperare nemmeno dopo il time-out, quando, dopo altri 3 punti messi a segno dagli scandinavi, hanno preferito abbandonare la partita prima del nono end. Punteggio finale 9-3 Norvegia. La classifica aggiornata al quarto turno vede in testa Scozia e Canada con 2 vinte-0 perse, seguite da Cina, Germania e Italia (2 vinte-1 persa). Seguono a pari merito con 1 vinta-1 persa le squadre di Danimarca, Francia, Norvegia e Stati Uniti. Nessuna vittoria ancora per Svezia e Svizzera (0 vinte-2 perse), col Giappone a chiudere con 3 partite perse.  Stasera (domenica ore 19,00) sul ghiaccio dell’Olimpico ci saranno Francia-Scozia, Svizzera-Canada, Danimarca-Stati Uniti e Svezia-Norvegia, mentre domani mattina (ore 8,00) l’Italia tornerà in campo contro la Svezia, insieme a Norvegia-Giappone, Scozia-Cina e Francia-Germania. Info: www.wmcc2010.it

Share
Tags:

Comments are closed.