Friday, 19 October 2018 - 23:42

Curling Cortina: Retornaz porta l’Italia al successo. Leggero miglioramento di Stefano Dimai vittima dell’incidente di ieri

Apr 3rd, 2010 | By | Category: Eventi, sport, tempo libero, Prima Pagina

L’Italia del curling alza le mani al cielo. Esordio col botto per gli azzurri nella prima giornata del Campionato Mondiale Maschile di Curling – Capital One World Men’s Curling Championship, oggi di scena a Cortina d’Ampezzo. Sul ghiaccio dello Stadio Olimpico il team dello skip trentino Joel Retornaz ha dimostrato al mondo che “l’Italia c’è ed è in grado di esprimere un ottimo curling”, come ha dichiarato Retornaz stesso al termine di un primo turno tiratissimo contro il Giappone, che si è chiuso sul punteggio di 7-6 dopo l’extra end (mano supplementare). L’Italia oggi schierava il quartetto Retornaz, Davide e Silvio Zanotelli e Giorgio Da Rin, e nei primi sei ends è stato un continuo botta e risposta, che ha portato le due squadre ad iniziare la settima mano sul 3-3. Tsuruga e i suoi erano bravi a guadagnare due punti di vantaggio e per l’Italia la gara si metteva in salita. “Sul 5-3 la partita aveva preso una brutta piega – ha detto Retornaz – però siamo stati bravi a mantenere la concentrazione e riportarci subito in parità. Dopodiché loro hanno subito la nostra pressione”. Al parziale giapponese, infatti, Retornaz rispondeva “per le rime” con due stones vincenti che riportavano la gara in parità. Al decimo end il risultato era di 6-6, e nel curling in questi casi è necessario un end supplementare. Oggi il team azzurro era concentrato come non mai, ed ecco allora che l’ultima stone di Retornaz correva “con il contagiri” fino in mezzo alla house (il bersaglio di fondo campo) e liberava l’urlo di gioia degli azzurri accompagnati dall’entusiasmo dei tifosi sugli spalti. Ad esclusione di una partita pressoché “senza storia”, in cui la Francia dello skip Thomas Dufour si è liberata agevolmente dei campioni europei della Svezia con il punteggio di 5-1, tutte le altre gare della giornata sono state incerte fino all’ultimo end. La Germania dell’esperto skip Andreas Kapp ha faticato non poco infatti contro i tenaci curlers cinesi, trascinati dallo skip Fengchun Wang. La Cina infatti è stata capace di rimontare dal 3-0 iniziale – subìto dopo i primi cinque end – fino al 4-4 al penultimo end. Nella mano finale però i tedeschi mantenevano i nervi saldi e si mettevano in tasca la prima vittoria di questo mondiale.  Altro match quanto mai equilibrato fino alla fine è stato quello tra i campioni del mondo in carica della Scozia e la Norvegia, argento olimpico a Vancouver. Per i primi 3 ends le squadre si sono studiate e il risultato non si è sbloccato dallo 0-0. Dopodiché, ai punti messi a segno dal team capitanato da Warwick Smith, hanno risposto “stone su stone” i norvegesi di Torger Nergard – bravo anche ad “improvvisarsi” skip dopo il forfait giunto ieri da Thomas Ulsrud. Era nell’ultimo end che però Smith e i suoi mettevano a segno due punti che valevano la vittoria per 5-4. Il secondo turno odierno prende il via alle 19.00 con Italia-Cina, Canada-Stati Uniti, Svizzera-Danimarca e Giappone-Germania, ma il Campionato Mondiale Maschile di Curling – Capital One World Men’s Curling Championship si chiuderà domenica 11 aprile. Stefano Dimai, la guida alpina cortinese vittima dell’incidente di ieri durante la cerimonia di apertura, rimane ricoverato all’ospedale di Belluno e le sue condizioni sono in leggero miglioramento. Oggi l’alpinista ha incontrato anche i familiari.  Info: www.wmcc2010.it

Share
Tags: ,

Comments are closed.