Tuesday, 23 July 2019 - 06:03

Un sito inserisce l’Agordino e parte del Cadore nel Trentino Alto Adige. Il commento del vicepresidente della Regione Manzato

Mar 15th, 2010 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

 “C’è un portale accattivante, http://belluno.goturismo.it, che ti accoglie con un “Benvenuto nel portale del Turismo a Belluno”. Poi però scivola anch’esso sulla geografia spicciola, collocando tutti i comuni bellunesi in Trentino Alto Adige. Nelle bellissime mappe satellitari pubblicate, tutti i Comuni, da Agordo a Zoppè di Cadore, passando per Cortina e Pieve, sono inseriti con la dizione “Belluno, trentino-alto adige, italia”. O insegniamo meglio la geografia, ma anche la storia – commenta il vicepresidente della Giunta veneta Franco – oppure bisognerà almeno che il territorio bellunese abbia a disposizione, d’ufficio, le medesime risorse della vicina Regione a statuto speciale. Non è una questione di principio, ma un fatto culturale – aggiunge il vicepresidente – che è anche intollerabile per questa parte del Veneto, il bellunese appunto, che ha problemi del tutto analoghi a quello degli altri territori dell’arco alpino del Nord Est ma non può godere degli stessi vantaggi fiscali e amministrativi, per non dire privilegi, per quanto riguarda la percentuale di tributi prodotti che non restano sul territorio ma prendono la strada i Roma. Contiamo che l’attuazione del federalismo fiscale riequilibri questa situazione – conclude – ma intanto invito anche in questa occasione tutti coloro che hanno a cuore il rispetto della nostra identità culturale a segnalare a quel sito che la corretta sintassi dovrebbe essere http://belluno.goturismo.it/turismo/veneto/belluno/comune. C’è da pensare altrimenti che nozioni elementari di geografia, che un tempo si apprendevano nelle scuole primarie, non vengano più studiate”.

Share
Tags: ,

Comments are closed.