Tuesday, 23 July 2019 - 05:57

Bonus gas. Dopo il bonus energia, un ulteriore aiuto alle famiglie

Mar 9th, 2010 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina, Società, Associazioni, Istituzioni

Dopo il bonus elettrico* arriva il a sostegno dei consumatori più bisognosi. La nuova misura sociale, introdotta dal Ministero dello Sviluppo economico e definita nelle modalità applicative dall’Autorità per l’energia con deliberazioni 6 luglio 2009 – ARG/gas 88/09 e 7 ottobre 2009 ARG/gas 144/09, permetterà alle famiglie di ottenere una riduzione sul costo del gas del 15% circa (al netto delle imposte).
Potranno accedere al bonus gas, per la fornitura nell’abitazione di residenza, i clienti domestici con indicatore ISEE non superiore a € 7.500,00, e le famiglie numerose (4 o più figli a carico) con ISEE non superiore a € 20.000,00. Il bonus potrà essere richiesto anche da coloro che, in presenza dei requisiti ISEE e di residenza indicati, utilizzano impianti di riscaldamento condominiali, ovviamente a gas naturale.
Il valore del bonus sarà differenziato:
per zona climatica;
per tipologia di utilizzo;
per numerosità delle persone residenti nella medesima abitazione.
Il diritto al bonus ha validità di dodici mesi (presentando la domanda entro il 30 aprile 2010, si potrà ottenere il Bonus con effetto retroattivo al 1° gennaio 2009).
Entro due mesi dalla scadenza sarà necessario inoltrare una richiesta di rinnovo.
La domanda potrà essere presentata esclusivamente presso i seguenti CAF:
CAF ITALIA via Col di Lana 44 tel. 0437 380413
STUDIO IUDICA aut. caf via Carrera, 1 tel. 0437 943302

* strumento introdotto dal Governo con l’obiettivo di sostenere le famiglie in condizione di disagio economico, garantendo loro un risparmio sulla spesa annua per energia elettrica. Il bonus è previsto anche per i casi di grave malattia che imponga l’uso di apparecchiature elettromedicali indispensabili per il mantenimento in vita.
Possono beneficiare del bonus tutti i clienti domestici, intestatari di una fornitura elettrica nell’abitazione di residenza con potenza impegnata fino a 3 kW, che abbiano un ISEE inferiore o uguale a 7.500 euro.
Le domande con la necessaria documentazione vanno presentate e compilate presso i seguenti CAF:
CAAF ACLI, via Caffi, 20 – 0437.944853
CAAF CGIL, v.le Fantuzzi, 19/D – 0437.943440
CAAF CISL, v. Feltre, 58 – 0437942779
CAAF UIL, v. Loreto, 26 – 0437.941120
CAF ITALIA via Col di Lana 44 tel. 0437 380413
Studio IUDICA, via Carrera, 1 tel. 0437 943302
Oltre all’apposita modulistica, il cittadino che intende fare richiesta di ammissione al Bonus sociale dovrà allegare copia dell’attestazione ISEE e/o della certificazione ASL, unitamente alla copia del proprio documento di identità (e, nel caso di presentazione tramite delega, del documento di riconoscimento del delegato). Sono inoltre necessarie tutte le informazioni relative al cliente, alla sua residenza, al suo stato di famiglia e alle caratteristiche del contratto di fornitura di energia elettrica (facilmente reperibili sulle bollette).

Share
Tags:

Comments are closed.