Wednesday, 24 July 2019 - 07:12

Ad Auronzo di Cadore la mostra “Immagini della montagna italiana. Marchi di fabbrica, libri e carte geografiche tra il 1869 e il 1930”

Mar 2nd, 2010 | By | Category: Appuntamenti, Pausa Caffè

Durante Cioccolando 2010 sarà ospitata ad Auronzo di il 5-6-7 marzo, la mostra “Immagini della montagna italiana. Marchi di fabbrica, libri e carte geografiche tra il 1869 e il 1930”.
La mostra nasce dal lavoro congiunto dell’Ente Italiano della Montagna, dell’Archivio Centrale dello Stato e della Società Geografica Italiana. Il marchio è il segno distintivo con il quale ogni impresa contraddistingue il proprio prodotto dagli altri presenti sul mercato. Le montagne italiane, con i loro profili inconfondibili, sono state riprodotte nelle immagini di marchi di fabbrica di importanti prodotti italiani, diventando così parte integrante della promozione aziendale. L’Archivio Centrale dello Stato custodisce per legge circa 172.000 marchi di fabbrica che nel corso dei decenni hanno caratterizzato l’imprenditoria italiana sul mercato nazionale e internazionale. Dopo una lunga ricerca, svolta congiuntamente con l’Ente Italiano della Montagna, sono stati selezionati i marchi più rappresentativi dell’industria nazionale risalenti ai primi 60 anni dell’unificazione italiana. Dai preziosi archivi della Società Geografica Italiana sono stati scelti i più bei disegni, illustrazioni, fotografie e carte geografiche nelle quali è possibile rintracciare il profilo o la sagoma originaria dei monti che appaiono nei vari marchi di fabbrica esposti. Ecco allora che dalla collaborazione di due importanti e preziosi archivi, quello della Società Geografica Italiana e quello dell’Archivio Centrale dello Stato, è nato una viaggio ideale che racconta, attraverso i profili dei monti italiani, la storia del nostro Paese appena unificato attraverso i beni di consumo dell’Italia tra la fine dell’Ottocento e i primi anni del Novecento. Quello dei marchi di fabbrica qui riproposti è un filone ancora poco studiato e inesplorato nel contesto delle documentazioni d’archivio riguardanti l’unità d’Italia, di cui ci si appresta a celebrare il 150mo anniversario. L’Ente Italiano della Montagna propone quindi la mostra “Immagini della montagna italiana. Marchi di fabbrica, libri e carte geografiche tra il 1869 e il 1930” durante Cioccolando Dolomiti 2010 perché le nostre montagne siano sempre più conosciute e valorizzate anche attraverso l’esposizione di marchi di fabbrica storici che, grazie alla montagna, hanno conquistato il consenso e la fiducia dei consumatori del nascente Stato unitario. “Il vero obiettivo di questa mostra – dice Massimo Romagnoli, presidente dell’Ente Italiano della Montagna – non è solo quello di valorizzare presso il pubblico, e in particolare i giovani, la documentazione testuale e iconografica sulle montagne italiane, ma anche e soprattutto di contribuire ad accrescere la consapevolezza del ruolo imprescindibile rivestito dalla civiltà montana nel nostro Paese”.

Auronzo di Cadore, 5-6-7 Marzo 2010: nel paradiso delle Dolomiti, il cibo degli Dei

Nella cornice unica delle Dolomiti, dove il cielo e la terra si fondono insieme, tre giorni di incontri, degustazioni e manifestazioni sul cioccolato. Il comune di Auronzo di Cadore ospiterà quest’anno la 4ª edizione di Cioccolando Dolomiti, l’unica manifestazione al mondo interamente dedicata al cioccolato in alta quota. La cioccolata infatti sarà al centro dell’evento che interesserà tutto il territorio di Auronzo di Cadore, dalle cime delle Dolomiti, fino alle strade dell’antico borgo montano. Il programma della manifestazione è tutto dedicato al cacao e ai suoi derivati in una cornice unica come le Dolomiti, dichiarate dall’Unesco Patrimonio dell’umanità. Durante i tre giorni di Cioccolando dolomiti 2010, le piste da sci e le strade di Auronzo di Cadore saranno animate dalla degustazione della classica cioccolata calda, fino alle gara di alta pasticceria a base di cacao. Stand espositivi dei maggiori cioccolatieri italiani offriranno i loro migliori prodotti mentre saranno disponibili anche trattamenti di bellezza a base di cioccolato. Ma non solo. Insieme ai suoi collaboratori, il maestro cioccolatiere Mirco Della Vecchia realizzerà una copia esatta del campanile di San Marco a Venezia – alta più di otto metri e costruita interamente in cioccolato – per entrare di diritto nel Guinness World Records. Ed ancora, gare e giochi per tutti animeranno il borgo di Auronzo a cominciare dalla Ciokko-caccia notturna, dai ciocco-laboratori ludici per bambini, fino Ciokko-Slalom, una gara di sci con paletti realizzati con tavolette di puro cioccolato.

Cioccolando 2010: Auronzo di Cadore, 5,6,7 Marzo 2010

Per la scultura di cioccolato più alta del mondo 8000 chili di puro cacao La riproduzione fedele del campanile di San Marco a Venezia alto più di otto metri. Sarà questo il nuovo Guinness dei Primati che il cioccolatiere delle dolomiti, Mirco Della Vecchia, tenterà di battere durante la manifestazione Cioccolando Dolomiti 2010 ad Auronzo di Cadore. Il record da battere è quello della più alta costruzione di cioccolato mai realizzata, record fin ora detenuto da un belga. Per cimentarsi nell’impresa, Mirco Della Vecchia userà più di otto tonnellate di puro cioccolato “Calceta” proveniente dall’omonima cittadina dell’Equador che produce l’originale cacao National arriba, uno dei migliori cioccolati al mondo. “Scegliere non è stato affatto difficile – ha detto Mirco della Vecchia – perché gli altri cacao erano tutti di qualità molto inferiore. Conosco personalmente chi lo produce e so che il prezzo che pagheremo è un prezzo giusto che da un equo riconoscimento allo sforzo produttivo dei piccoli produttori di cacao del sud America”. L’enorme massa di cacao sarà lavorato in una speciale autobotte per prodotti alimentari che porterà il cioccolato così lavorato e liquefatto ad Auronzo di Cadore il 16 di febbraio. Qui sarà già pronto uno speciale stampo alto 8 metri con una base quadrata di 1,20 metri. Il cioccolato sarà quindi colato dall’autobotte nello stampo e lasciato riposare per alcuni giorni perché si solidifichi in un unico enorme blocco di puro cioccolato. Una volta solidificato il cioccolato verrà smontato lo stampo e sarà il momento di modellare il grande blocco di cioccolato. Mirco Della Vecchia insieme al gruppo “Officine informali di ” comincerà a scolpire il cioccolato fino a farlo diventare una copia esatta del famoso campanile di San Marco a Venezia. L’opera finita sarà inaugurata durante la manifestazione Cioccolando 2010. Mirco Della Vecchia non è nuovo ad imprese del genere. Infatti il cioccolatiere delle Dolomiti è detentore di altri tre record consecutivi, tutti inerenti costruzioni di cioccolato. Cioccolando Dolomiti 2010, quest’anno sarà ospitata ad Auronzo di Cadore dal 5 al 7 marzo. Tutti il paese e le piste da sci del comune delle Dolomiti saranno animate da ogni genere di attività: dalle gare sportive, alle degustazioni, ai trattamenti di bellezza. Tutto ovviamente a base di cioccolato. I più importanti maestri cioccolatieri italiani saranno ad Auronzo per offrire ai visitatori i loro prodotti unici e gustosi.

Share
Tags: , ,

Comments are closed.