13.9 C
Belluno
mercoledì, Maggio 27, 2020
Home Cronaca/Politica I comitati si dissociano dalle scritte murali "No Altanon"

I comitati si dissociano dalle scritte murali “No Altanon”

Questa mattina i cittadini del centro di Feltre si sono svegliati con i muri di diversi palazzi imbrattati, da bombolette spray, con la scritta “No Altanon”. “Si tratta di un atto dal quale ci dissociamo – afferma Riccardo Sartor  a nome del gruppo facebook “No agli scempi architettonici a Feltre”delle sezioni di Feltre di Wwf e Italia Nostra e del Comitato Pra’ Gras – che non ci appartiene assolutamente e che anzi condanniamo fermamente, nella speranza che le autorità competenti possano risalire ai colpevoli. L’autore o gli autori del gesto non sono sicuramente membri del movimento ufficiale “No Altanon” che ha sempre agito nel rispetto della legge e alla luce del sole. Nei mesi scorsi, infatti, abbiamo perseguito la battaglia contro l’Altanon sempre attraverso una lotta di comunicazione civile e corretta, con un continuo tam tam in rete, con comunicati e interventi sulla stampa locale, con striscioni e lenzuoli appesi alle nostre case e non con muri imbrattati, muovendoci, lo ribadiamo, sempre nel rispetto della legge.  Il movimento NO ALTANON condanna fermamente questo inutile gesto di cui assolutamente non risponde, avendo fin qui sempre portato avanti una sempre corretta e determinata posizione di dialogo aperto nei confronti dei cittadini e dei protagonisti politici della passata come della presente Amministrazione. Ci auguriamo che le autorità trovino presto i responsabili di tali ignobili atti, che, ripetiamo, condanniamo fermamente e non riconosciamo assolutamente come facenti parte del bagaglio dialettico del nostro gruppo”.

Share
- Advertisment -

Popolari

Ciclone Vaia: raccolti oltre 390mila euro per il Centro coordinamento soccorsi dei Vigili del fuoco di Belluno

Il Fondo di Solidarietà costituito a fine 2018 a favore delle popolazioni venete colpite dal ciclone Vaia da Confindustria Veneto e Cgil Cisl Uil...

Il Consiglio regionale approva le due mozioni Gidoni: Ufficio esecuzione penale esterna a Belluno. Potenziamento del personale all’Ufficio scolastico di Belluno

Venezia 26 mag. 2020 - “Attivare una sede bellunese dell’Ufficio di Esecuzione Penale Esterna, per evitare ai cittadini e ai dipendenti residenti in provincia...

Rilancio del Nevegal. Fracasso, Pigozzo, Bello e Dal Farra (PD): “Basta rimpalli tra Regione e Comune: assicurare accessibilità ai rifugi con gli impianti già dalle...

Venezia, 26 maggio 2020  "Il rilancio del Nevegal non può più attendere: Regione e Comune di Belluno la smettano di rimpallarsi responsabilità e accampare scuse,...

Belluno. Occupazione suolo pubblico. Via libera a plateatici in piazza Mercato e via Mezzaterra

Più facilità per gli esercizi pubblici di ampliare i propri plateatici nel periodo estivo anche su strade poco trafficate: la Giunta del Comune di...
Share