13.9 C
Belluno
mercoledì, Maggio 27, 2020
Home Cronaca/Politica Polizia locale, il bilancio dell'attività 2009

Polizia locale, il bilancio dell’attività 2009

Proseguono i consuntivi 2009 con la relazione di Gustavo Dalla Cà, comandante della Polizia Locale di Belluno.
“Nel 2009 sono stati controllati 1989 veicoli e sono state elevate 9619 contravvenzioni; di queste 137  per velocità pericolosa, 300 per divieti di sosta in spazi riservati ad invalidi, 89 per omessa revisione dei veicoli, 30 per guida con patenti “scadute”, 7 per guida senza patente, 189 per uso di cellulare durante la guida, 125 per mancato uso delle cinture di sicurezza, 47 per mancata copertura assicurativa del veicolo, che hanno portato alla confisca di 14 veicoli ed alla rottamazione di altri 12; 13sono state le patenti ritirate per guida in stato di ebbrezza; 3038 i punti patente decurtati; 80 sono stati gli incidenti stradali rilevati, con 43 feriti. Molto articolata, sempre nel 2009, è stata l’attività di polizia commerciale  in tutti i settori delle attività produttive. Sono stati effettuati controlli settimanali sui mercati, controlli durante le fiere, controlli sui pubblici esercizi (bar, pizzerie, ristoranti), controlli sulle attività commerciali; e sono state accertate 28 violazioni. Complessa l’attività di polizia giudiziaria che ha portato all’emissione di informative all’Autorità Giudiziaria; a 8 sequestri penali e a 71 indagini per altre attività, all’identificazione di oltre 100 persone straniere con 7 rilievi fotodattiloscopici  e 3 denunce.   Particolare attenzione è stata posta all’espletamento dei corsi di educazione stradale nelle Scuole (materne, elementari e medie inferiori), per un impegno complessivo di circa 150 ore, durante le quali abbiamo cercato di insegnare non solo il Codice della Strada, la segnaletica, le norme di circolazione ma anche e soprattutto l’educazione al rispetto del valore della vita propria ed altrui, alla comprensione delle regole, che disciplinano la circolazione stradale, e alla condivisione dei principi che stanno alla base del vivere comune. Per quanto riguarda il futuro, essendo stato inserito il Comune di Belluno nella lista dei 29 comuni italiani campione , daremo seguito al progetto “ Drugs on street: no crash “  elaborato dal Dipartimento Politiche Antidroga della Presidenza del Consiglio dei Ministri, con l’intento di ridurre e contrastare il fenomeno della guida sotto effetto dell’alcol e delle sostanze stupefacenti, in condizioni psicofisiche alterate e non idonee alla guida. Tale progetto sarà attuato in collaborazione  e coordinamento operativo con la Prefettura e sarà caratterizzato dall’esecuzione di accertamenti specifici sui conducenti fermati durante i controlli su strada, finalizzati a valutare l’eventuale assunzione di alcol o droghe. Si darà seguito anche al progetto regionale di “Zonizzazione”, con l’accorpamento del distretto di Polizia Locale,  che comprende Belluno e Ponte nelle Alpi , con il distretto che comprende, Longarone, Soverzene,  Castellavazzo, Ospitale di Cadore, Forno di Zoldo, Zoppè e Zoldo Alto per formare un unico distretto con l’obiettivo di avere una Polizia Locale più efficiente e più presente sul territorio, grazie all’aggregazione di risorse e mezzi”.

Share
- Advertisment -

Popolari

Lettera aperta al sindaco di Belluno dai genitori dei bimbi dell’asilo nido di Levego

Egregio Signor Sindaco, siamo un gruppo di genitori dei bambini che frequentano l'asilo nido di Levego. Abbiamo appena appreso della sua decisione di posticipare la riapertura...

Elettricisti: Alessandro Bogo è il neo presidente della categoria 

È Alessandro Bogo il nuovo presidente del mestiere Elettricisti di Confartigianato Belluno. Lo ha eletto l’assemblea riunitasi in videoconferenza in questi giorni. Bogo rappresenta la...

Patrizia Cacciato è la nuova vicedirettrice del Csv Belluno

Patrizia Cacciato è la nuova vice direttrice del Csv Belluno. Succede a Christian Liva che, dopo un anno, ha lasciato l'incarico per motivi personali....

Fibra in tutte le scuole: la Provincia scrive alle ditte fornitrici. Bogana: «Occasione unica per rendere connessa la didattica di montagna»

Collegamenti internet veloce in tutte le scuole della provincia. È la richiesta di Palazzo Piloni. La Provincia di Belluno, infatti, ha scritto alle aziende...
Share