Monday, 11 November 2019 - 22:07
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Tricolori di Sappada, poker dei carabinieri. L’Arma piazza quattro uomini ai primi quattro posti ai Campionati italiani di sci di fondo: Giorgio Di Centa, Pietro Piller Cottrer, Fabio Santus e David Hofer. Tra le donne vince la veronese Valbusa davanti a Silvia Rupil e Marianna Longa

Gen 16th, 2010 | By | Category: Riflettore, Sport, tempo libero

Sono i Carabinieri a dominare la prima giornata dei Campionati italiani assoluti di sci di fondo, andata in scena questa mattina a Sappada per l’organizzazione dell’Associazione sportiva Camosci. L’Arma ha piazzato quattro uomini ai primi quattro posti della 15 km skating: sui primi due gradini del podio due campioni olimpici, nell’ordine Giorgio Di Centa e Pietro Piller Cottrer, poi Fabio Santus e David Hofer. E’ stata una gara entusiasmante, quella maschile, con Di Centa e Piller Cottrer autori di un testa a testa continuo: prima avanti il friulano per pochi secondi, poi a metà gara in testa il sappadino, quindi, nel finale, ancora davanti Di Centa, primo alla fine per soli 4”7. In terza posizione, a poco meno di 30 secondi, il bergamasco Fabio Santus, fino alla scorso in nazionale di Coppa del mondo e da questa stagione protagonista nelle lunghe distanze. La 10 km skating femminile ha visto il successo di Sabina Valbusa: la veronese ha battuto la friulana Silvia Rupil per 9”9 e la livignasca Marianna Longa per 25”4. Tra gli Under 23, i successi sono andati a Dietmar Noekler e a Virginia De Martin Topranin. «E’ stata una gara bellissima – ha commentato Giorgio Di Centa – Visto il freddo che mi paralizzava nei primi minuti di gara, non pensavo di riuscire a fare così bene. Sia io che Pietro abbiamo dimostrato di esserci. E’ il mio diciannovesimo titolo italiano. Domani punto a conquistare il ventesimo, con la staffetta, per poi attaccare i 23 di Giorgio Vanzetta». «Vincere in casa sarebbe stato il top – così Pietro Piller Cottrer – ma va bene così. Il test i chiave olimpica è andato bene. Lunedì sarò a Roma, a ritirare il tricolore con Di Centa, Longa e Follis, poi da mercoledì a Lavazè per un periodo di preparazione in altura. E quindi, dal 2 febbraio, sarà Canada». «La stagione, con l’infortunio alla spalla, non era cominciato bene – afferma Sabina Valbusa – Ci ho messo parecchio a recuperare, non tanto dal punto di vista fisico, ma da quello mentale. Ero demoralizzata ma ho saputo stringere i denti. Domenica scorsa, nell’ultima tappa del Tour de Ski, al Cermis, sono andata forte e questo mi ha dato morale. La vittoria di oggi l’ho voluta fortemente. Prima delle Olimpiadi, il prossimo fine settimana mi attende la Coppa del Mondo a Rybisnk, in Russia». Alla prima giornata dei Tricolori è intervenuto anche il presidente nazionale Fisi, Giovanni Morzenti, al quale, nell’incontro avuto ieri sera a Sappada con diversi consiglieri federali e presidenti di comitato, è stato rinnovato l’apprezzamento per l’opera di risanamento della federazione e rivolto l’invito a proseguire nell’impegno anche per il prossimo mandato. «Andare avanti nell’opera di risanamento sarà il compito imprescindibile per chiunque guiderà la Fisi – ha affermato Morzenti – Così come sarà indispensabile continuare a garantire ai tecnici di poter lavorare in tranquillità. Importantissimo sarà anche lavorare in simbiosi con i comitati e le società. Per quanto riguarda la giornata di oggi – ha detto ancora il presidente Fisi – abbiamo assistito a uno spettacolo agonistico come pochi. Questa è la strada da percorrere: far gareggiare, nella stessa giornata, adulti e giovani». Oggi, infatti, ai piedi del Peralba si sono svolti anche i Campionati italiani Cittadini/Master (vittorie per il bellunese Roberto De Zolt e la friulana Luigina Menean) e una Nazionale Giovani. Domani l giornata sarà dedicata alle staffette. In campo maschile la formazione da battere sarà, naturalmente, quella dei Carabinieri che schiererà, nell’ordine, Fabio Santus, Giorgio Di Centa, Pietro Piller Cottrer e David Hofer.
Le classifiche di oggi.
15 km maschile: 1. Giorgio Di Centa (Carabinieri) 32’51”6; 2. Pietro Piller Cottrer (Carabinieri) 32’56”4; 3. Fabio Santus (Carabinieri) 33’18”5; 4. David Hofer (Carabinieri) 33’21”1; 5. Giovanni Gullo (Fiamme Gialle) 33’21”8; 6. Thomas Moriggl (Fiamme Gialle) 33’22”; 7. Loris Frasnelli (Fiamme Gialle) 33’33”4; 8. Marco Fiorentini (Fiamme Oro) 33’45”4; 9. Dietmar Noeckler (Fiamme Oro) 33’48”1; 10. Cristian Zorzi (Fiamme Gialle) 33’52”4.
10 km femminile: 1. Sabina Valbusa (Forestale) 25’05”1; 2. Silvia Rupil (Fiamme Gialle) 25’15”; 3. Marianna Longa (Fiamme Gialle) 25’30”5; 4. Magda Genuin (Esercito) 25’50”4; 5. Antonella Confortola (Forestale) 25’53”6.

Share
Tags:

Comments are closed.