13.9 C
Belluno
venerdì, Giugno 5, 2020
Home Riflettore Tricolori di Sappada, poker dei carabinieri. L’Arma piazza quattro uomini ai primi...

Tricolori di Sappada, poker dei carabinieri. L’Arma piazza quattro uomini ai primi quattro posti ai Campionati italiani di sci di fondo: Giorgio Di Centa, Pietro Piller Cottrer, Fabio Santus e David Hofer. Tra le donne vince la veronese Valbusa davanti a Silvia Rupil e Marianna Longa

Sono i Carabinieri a dominare la prima giornata dei Campionati italiani assoluti di sci di fondo, andata in scena questa mattina a Sappada per l’organizzazione dell’Associazione sportiva Camosci. L’Arma ha piazzato quattro uomini ai primi quattro posti della 15 km skating: sui primi due gradini del podio due campioni olimpici, nell’ordine Giorgio Di Centa e Pietro Piller Cottrer, poi Fabio Santus e David Hofer. E’ stata una gara entusiasmante, quella maschile, con Di Centa e Piller Cottrer autori di un testa a testa continuo: prima avanti il friulano per pochi secondi, poi a metà gara in testa il sappadino, quindi, nel finale, ancora davanti Di Centa, primo alla fine per soli 4”7. In terza posizione, a poco meno di 30 secondi, il bergamasco Fabio Santus, fino alla scorso in nazionale di Coppa del mondo e da questa stagione protagonista nelle lunghe distanze. La 10 km skating femminile ha visto il successo di Sabina Valbusa: la veronese ha battuto la friulana Silvia Rupil per 9”9 e la livignasca Marianna Longa per 25”4. Tra gli Under 23, i successi sono andati a Dietmar Noekler e a Virginia De Martin Topranin. «E’ stata una gara bellissima – ha commentato Giorgio Di Centa – Visto il freddo che mi paralizzava nei primi minuti di gara, non pensavo di riuscire a fare così bene. Sia io che Pietro abbiamo dimostrato di esserci. E’ il mio diciannovesimo titolo italiano. Domani punto a conquistare il ventesimo, con la staffetta, per poi attaccare i 23 di Giorgio Vanzetta». «Vincere in casa sarebbe stato il top – così Pietro Piller Cottrer – ma va bene così. Il test i chiave olimpica è andato bene. Lunedì sarò a Roma, a ritirare il tricolore con Di Centa, Longa e Follis, poi da mercoledì a Lavazè per un periodo di preparazione in altura. E quindi, dal 2 febbraio, sarà Canada». «La stagione, con l’infortunio alla spalla, non era cominciato bene – afferma Sabina Valbusa – Ci ho messo parecchio a recuperare, non tanto dal punto di vista fisico, ma da quello mentale. Ero demoralizzata ma ho saputo stringere i denti. Domenica scorsa, nell’ultima tappa del Tour de Ski, al Cermis, sono andata forte e questo mi ha dato morale. La vittoria di oggi l’ho voluta fortemente. Prima delle Olimpiadi, il prossimo fine settimana mi attende la Coppa del Mondo a Rybisnk, in Russia». Alla prima giornata dei Tricolori è intervenuto anche il presidente nazionale Fisi, Giovanni Morzenti, al quale, nell’incontro avuto ieri sera a Sappada con diversi consiglieri federali e presidenti di comitato, è stato rinnovato l’apprezzamento per l’opera di risanamento della federazione e rivolto l’invito a proseguire nell’impegno anche per il prossimo mandato. «Andare avanti nell’opera di risanamento sarà il compito imprescindibile per chiunque guiderà la Fisi – ha affermato Morzenti – Così come sarà indispensabile continuare a garantire ai tecnici di poter lavorare in tranquillità. Importantissimo sarà anche lavorare in simbiosi con i comitati e le società. Per quanto riguarda la giornata di oggi – ha detto ancora il presidente Fisi – abbiamo assistito a uno spettacolo agonistico come pochi. Questa è la strada da percorrere: far gareggiare, nella stessa giornata, adulti e giovani». Oggi, infatti, ai piedi del Peralba si sono svolti anche i Campionati italiani Cittadini/Master (vittorie per il bellunese Roberto De Zolt e la friulana Luigina Menean) e una Nazionale Giovani. Domani l giornata sarà dedicata alle staffette. In campo maschile la formazione da battere sarà, naturalmente, quella dei Carabinieri che schiererà, nell’ordine, Fabio Santus, Giorgio Di Centa, Pietro Piller Cottrer e David Hofer.
Le classifiche di oggi.
15 km maschile: 1. Giorgio Di Centa (Carabinieri) 32’51”6; 2. Pietro Piller Cottrer (Carabinieri) 32’56”4; 3. Fabio Santus (Carabinieri) 33’18”5; 4. David Hofer (Carabinieri) 33’21”1; 5. Giovanni Gullo (Fiamme Gialle) 33’21”8; 6. Thomas Moriggl (Fiamme Gialle) 33’22”; 7. Loris Frasnelli (Fiamme Gialle) 33’33”4; 8. Marco Fiorentini (Fiamme Oro) 33’45”4; 9. Dietmar Noeckler (Fiamme Oro) 33’48”1; 10. Cristian Zorzi (Fiamme Gialle) 33’52”4.
10 km femminile: 1. Sabina Valbusa (Forestale) 25’05”1; 2. Silvia Rupil (Fiamme Gialle) 25’15”; 3. Marianna Longa (Fiamme Gialle) 25’30”5; 4. Magda Genuin (Esercito) 25’50”4; 5. Antonella Confortola (Forestale) 25’53”6.

Share
- Advertisment -

Popolari

Il coronavirus ridimensiona il Blues&Soul Festival di San Vito di Cadore ad una sola giornata

La manifestazione è costretta, per questa 19ma edizione, a rinunciare alla solita formula itinerante, confidando di poter concentrare il tutto in una sola giornata. Tutta...

Incidente alla cartiera di Santa Giustina: operaio ustionato da un getto d’acqua bollente

Incidente sul lavoro questa mattina all'interno dello stabilimento cartiere "Reno de Medici" di Santa Giustina. D.R. operaio 28enne residente a Santa Giustina, è stato...

Contributi ai comitati provinciali e consorzi pro loco del Veneto

Venezia, 4 giugno 2020  -  La Giunta regionale del Veneto, su proposta dell’assessore al turismo Federico Caner, ha approvato il bando 2020 per la...

Busta con polvere sospetta al sindaco di Treviso. De Carlo: “Solidarietà personale e di Fratelli d’Italia. Sindaci sempre in prima linea”

"Tutta la solidarietà, personale come cittadino e come sindaco, e di Fratelli d'Italia al Sindaco di Treviso Mario Conte, oggetto dell'ennesimo, patetico, tentativo di...
Share