Sunday, 17 November 2019 - 07:08
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Cortina – Belluno 2 ore, rientro lumaca domenica sera sulla statale 51. E mercoledì 6 si prevedono ulteriori rallentamenti

Gen 4th, 2010 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

Un lento serpentone di veicoli ha attraversato la strada statale 51 domenica sera per la prima manche del rientro. Che si concluderà mercoledì 6, giorno dell’Epifania, con la previsione di ulteriori rallentamenti per il traffico intenso. Le nuove gallerie da Ospitale di a Perarolo, dunque, non hanno risolto il problema della viabilità: per percorrere i 70 Km che separano Cortina d’Ampezzo da a fine week-end, infatti, ci vogliono due ore abbondanti. Il doppio del tempo che si impiega in condizioni normali di traffico. La prima colonna di auto ferme si forma in uscita da Cortina. A San Vito di la colonna è nuovamente bloccata e si prosegue a singhiozzo fino al bivio di Tai di . dove c’è la confluenza con l’altra colonna di auto che provengono da Pieve di e dal Comelico. Anas, carabinieri e polizia, dopo Tai di , impediscono le uscite laterali per eventuali scorciatoie che provocherebbero ulteriori rallentamenti per il rientro nella strada principale. Ma tutto questo non basta, quando la densità di auto per chilometro è tale da impedire lo scorrimento fluido. Soltanto dopo Longarone, quando il traffico di lunga percorrenza se ne va per l’autostrada A27 in direzione Venezia mentre quello locale prosegue per la statale, la situazione ritorna alla normalità.

Share
Tags: ,

One comment
Leave a comment »

  1. Ho un appartamento ad Auronzo di Cadore e ieri mi sono trovato in fila per 2 h. 30 minuti quasi 3 per fare 20 km poco più con un bimbo di 2 anni in auto e mia moglie incinta. E’ una vergogna che possa ancora accadere una roba del genere. Mi viene la tentazione di vendere l’appartamento viste le problematiche che ci sono spesso per il traffico. L’idea di non far uscire sulle proviciali impedendo anche per giubnta la possibilità di invertire la rotta con piazzole adeguate mi sembra comtroproducente. Guardando la situaz. di quella strada mi sembra che le difficoltà stiano sempre più aumentando facendo riflettere i turisti che stanno tornando più frequentemente in quelle zone per trascorrere ghiorni di vacanza. Mi cxhiedo anche come sia possibile che il CIS non abbia dato indformazioni così precise dicendo solo di traffico rallentato e possibili code a tratti. ” ore e mezza quasi tre non mi sembrano code solo a tratti. La regione e le province devono trovare una soluzione per quella strada .