Wednesday, 21 February 2018 - 09:36

Dalla Regione: contributi per l’Alpago e l’Agordino, potenziamento ferrovia, e stazione di Santa Croce al Lago

Dic 29th, 2009 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

Contributi per lavori urgenti in Alpago e Agordino. La giunta regionale, su proposta dell’assessore Renato Chisso, ha approvato la concessione di contributi per due interventi ritenuti urgenti ed indifferibili da realizzarsi in provincia di . Si tratta della messa in sicurezza e della riqualificazione di strade comunali a Chies e a Puos d’Alpago e del rifacimento dei muri pericolanti e della sistemazione della via Canopp in comune di Rivamonte Agordino.
«Grazie all’interessamento del collega Chisso – spiega l’assessore regionale Oscar De Bona – la Regione interviene sostenendo gran parte della spesa di queste opere. A Chies sono stati destinati 160 mila euro su l’importo di progetto di 200 mila, a Puos il contributo è di 150 mila euro sulla spesa di 187.500, mentre in Agordino l’impegno regionale ammonta a 60 mila euro sul costo di 75 mila euro».

Sì alla prosecuzione della linea ferroviaria Venezia- Treviso-Montebelluna--Belluno

Anche per il prossimo anno, precisamente dal 13 dicembre 2009 all’11 dicembre 2010, gli utenti della ferrovia potranno usufruire della linea diretta che da Venezia arriva a Belluno via Treviso, Montebelluna, Feltre. Il percorso era stato attivato in via sperimentale lo scorso anno su precisa richiesta dei pendolari che in precedenza erano costretti nel tardo pomeriggio a cambiare più di un treno per percorrere la tratta. Su iniziativa dell’assessore Chisso, la giunta ha deliberato di impegnare la somma di 386.115 euro a favore di Trenitalia in qualità di spese per servizi ferroviari integrativi.

Nuovo incrocio della strada ferrata a Santa Croce del Lago

Ammonta a 2 milioni di euro il costo dei lavori per creare un nuovo incrocio nella stazione ferroviaria di Santa croce del lago a Farra d’Alpago. «Ringrazio il collega Renato Chisso – sottolinea Oscar De Bona – che si è impegnato anche in questo progetto per cercare di rendere più fruibili i servizi dei treni e più scorrevoli le comunicazioni ferroviarie in provincia di Belluno. Sicché la giunta regionale, affinché l’opera possa essere realizzata, ha  predisposto un protocollo d’intesa tra la Regione, il Comune di Farra e  Rete ferroviaria italiana spa e ha provveduto a impegnare la somma di 500 mila euro a favore dei Rfi nel bilancio 2009, mentre i restanti 1.500.000 rientreranno in quello del 2010». Il posto d’incrocio a Santa Croce del Lago è un intervento necessario in quanto la linea Conegliano – Ponte nelle Alpi, lunga circa 40 km, è a semplice binario e non è elettrificata. Per questo offre attualmente una unica possibilità di incrocio tra treni provenienti da direzioni opposte solamente nella stazione di Vittorio Veneto, posta a circa 14 km da Conegliano ed a circa 26 km da Ponte nelle Alpi. Al fine di consentire l’aumento della capacità della linea e la possibilità quindi di incrementare la frequenza di passaggio dei treni, nonché di realizzare una adeguata flessibilità del servizio ferroviario.

Share
Tags: ,

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.