Thursday, 14 December 2017 - 09:49

“Mettiamo le ali ai vostri sci”. Le Province di Belluno e Foggia insieme per il turismo

Dic 17th, 2009 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

Inaugurato questa mattina (giovedì 17 dicembre), presso la sede della Provincia di Foggia, il progetto di marketing territoriale intitolato “Mettiamo le ali ai vostri sci”, finalizzato ad una partnership promozionale fra l’ente pugliese e quello bellunese sul fronte del turismo culturale ed eno-gastronomico. «Cominceremo con l’essere presenti nel calendario della Provincia di Foggia, con uno spazio interamente dedicato alla nostra terra – ha spiegato l’assessore al Turismo, Matteo Toscani, sceso in in Puglia per siglare l’accordo – . Una pagina intitolata “, terra da vedere, gustare e vivere!”, arricchita dagli scatti fotografici delle ». Assieme all’assessore al Turismo della Provincia di Foggia, Nicola Vascello, Toscani ha inoltre spiegato che «si tratta di un progetto in cui le azioni di promozione reciproca saranno molteplici: dalla presentazione del calendario (il prossimo gennaio a Belluno), alla promozione delle (in estate sul Gargano), che sarà conseguente alla promozione dello stesso Gargano nella provincia bellunese, già dalle prossime settimane. Un interscambio ricco sia dal punto di vista turistico che da quello culturale ed eno-gastronomico». L’assessore Toscani, al quale la Provincia di Foggia ha donato il San Michele d’argento, simbolo del territorio, ha espresso «soddisfazione per un progetto di grande respiro, in cui l’integrazione tra i monti bellunesi delle ed il mare del Gargano potrà giovarsi di una importante opportunità fornita dal rispettivo marketing territoriale. Stiamo parlando di un turismo che non è solo paesaggistico, ma anche cultural-religioso, San Giovanni Rotondo con Padre Pio  da una parte ed il territorio bellunese con il Papa Giovanni Paolo I dall’altra. Si tratta dunque di un progetto ambizioso che ci vedrà più volte impegnati nella reciproca promozione attraverso iniziative che costituiranno una grande opportunità per gli operatori turistici e per le comunità dei rispettivi territori».

Share
Tags: ,

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.