Friday, 23 February 2018 - 04:06

Oltre 30 milioni alle imprese per la ricerca e l’innovazione tecnologica dalla Regione. Le domande entro il 28 febbraio

Dic 9th, 2009 | By | Category: Cronaca/Politica, Lavoro Economia Turismo, Prima Pagina

 L’assessore Oscar De Bona comunica che il giorno 11 dicembre 2009 verranno pubblicati sul B.U.R. n. 100 della Regione Veneto due bandi rivolti alle imprese in materia di ricerca e innovazione. L’azione 1.1.1. prevede finanziamenti agli enti di ricerca (escluse le università) in modo particolare supporta attività di ricerca, processi e reti di innovazione, finalizzati alla creazione di imprese in settori ad elevato contenuto tecnologico. I fondi messi a disposizione in quest’azione sono € 8.384.455,00 e la presentazione delle domande scade il 15 febbraio 2010. Le domande possono essere presentate a partire dal 15 gennaio 2010. Il secondo bando riguarda l’azione 1.1.2. e prevede contributi a favore dei processi di trasferimento tecnologico e allo sviluppo di strutture di ricerca interne alle imprese. Il bando è dotato di € 22.625.358,00 ed è riservato alle imprese produttrici di beni e servizi e la presentazione delle domande scade il 28 febbraio 2010. Le domande possono essere presentate a partire dal 28 gennaio 2010. Chi volesse ulteriori e maggiori delucidazioni le può trovare nel sito della Regione Veneto (www.regione.veneto.it) voce bandi e di Veneto Innovazione S.p.A.(www.venetoinnovazione.it) alla voce bandi e finanziamenti. “In un momento di grande difficoltà del sistema produttivo, la Giunta Regionale del Veneto – afferma l’Assessore De Bona – ha deliberato di sostenere le imprese e gli enti di ricerca, gli uni per facilitare processi di trasferimento tecnologico e per lo sviluppare strutture di ricerca interne alle imprese, e l’altra per favorire le attività di ricerca, processi e reti di innovazione ed alla creazione di imprese in settori ad elevato contenuto tecnologico. La crisi del manifatturiero – conclude De Bona – è in parte dovuta alla ridotta competitività internazionale con i paesi emergenti come Cina, India ecc… che sono in grado di produrre a costi nettamente inferiori in grado di mettere fuori mercato le imprese occidentali. Le imprese europee rimarranno competitive solo se sapranno produrre con elevato contenuto tecnologico e innovativo”. L’Assessore De Bona auspica che molte imprenditori colgano questa occasione che la regione veneto mette loro a disposizione.

Share
Tags:

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.