Tuesday, 23 October 2018 - 07:14

A Cortina risuona magica la musica medievale

Dic 6th, 2009 | By | Category: Arte, Cultura, Spettacoli, Pausa Caffè

La rassegna itinerante “Luoghi dello spirito e dell’arte. La via al santuario” arriva idomani7 dicembre al Santuario delle Difesa di Cortina d’Ampezzo in occasione della Festa dell’Immacolata. “Ave Maris Stella”, questo il titolo del concerto in programma lunedì 7 dicembre a partire dalle 16:00 presso il Santuario della Madonna della Difesa di Cortina d’Ampezzo, in occasione della festa dell’Immacolata, e che vedrà protagonista il gruppo vocale “In Unum Ensamble”. Espressione del repertorio medievale del “Centro Studi Claviere” di Vittorio Veneto, il complesso è stato fondato nel 2003 da Elena Modena, Ilario Gregoletto e Claudio Zinutti. Allo studio del materiale musicale il gruppo affianca la ricerca sistematica sugli strumenti con tastiera, ad arco e a fiato ad esso coevi, e sul suono vocale. Il repertorio s’incentra sulla produzione polifonica dal Duecento al Quattrocento, con una varietà di esiti sonori dovuti sia alla presenza di numerosi e differenti strumenti che alla vocalità utilizzata in chiave funzionale. I componenti provengono tutti da un’ampia formazione accademica che alla prassi esecutiva con gli strumenti antichi aggiunge la ricerca musicologia dedita ai repertori scritti della cultura occidentale.

Note al programma

Ave Maris Stella include brani sia d’autore sia da codici di provenienza europea e italiana che attestano in particolare lo sviluppo e la generale diffusione del culto mariano fra il XII e il XV secolo. Tramite un percorso fra stili compositivi e generi musicali diversi si propongono immagini fra le più significative del repertorio di poesia religiosa. Lo spirito devozionale che sottostà ai brani e al contesto rituale annesso si sposa adeguatamente con la lingua latina di per sé musicale, la cui ricchezza di vocaboli spesso non ha corrispondenti in termini moderni. Contesto celebrativo di questo repertorio è sia lo spazio della chiesa sia l’ambito processionale. Nel primo caso l’esecuzione è affidata essenzialmente all’organico vocale previsto dal testo musicale; il cammino dei pellegrini verso il luogo sacro era invece scandito dalla libera intonazione a voce e strumenti, autentica preghiera sonora. Ad ottocento anni della fondazione dell’ordine francescano, completano il programma alcuni brani dedicati a San Francesco.

Programma

Anonimo inglese, XV secolo            Ave Maria
Laudario Cortona, XIV secolo         Venite a laudare
Johannes de Lymburgia, XV secolo        Salve, virgo regia
Codice Las Huelgas, XIII -XIV secolo         Ave gloriosa / Salve virgo regia/ Domino
Hildegard von Bingen, 1098-1179        O viridissima virga
Codice Trento, XV secolo            Ave maris stella
Codice Avignone, XIV                Ave maris stella
Anonimo inglese, XIV secolo            Beata viscera
Anonimo inglese, XV secolo            Sonet laus
Codice Trento                    Dyana lux
I fioretti di San Francesco,                            “Come Frate Masseo volle provare la umiltà di
XV secolo                                                      Santo Francesco”, cap. X
Laudario di Cortona                 Sia laudato S. Francesco
Llibre Vermell, XIV secolo             Imperayritz de la ciutat joyosa/Verges ses par
Stella splendens in monte
Laudario Cortona, XIV secolo            Ave, donna santissima
Anonimo, XIII secolo                Conductus su Docebit
Llibre Vermell                     Cuncti simus concanentes

In Unum ensemble
Voci e strumenti medievali

Elena Modena                        voce, fidula, arpa romanica, campanelle
Marija Jovanovi?    voce
Claudio Zinutti            voce, organo portativo, flauto diritto, percussioni
Ilario Gregoletto    fidula, cialamello, flauti diritti

Matteo Biason             voce, lyra
Vincenzo Muriano            voce, recitazione, percussioni
Diego Piaia                voce, recitazione

Share

Comments are closed.