Friday, 20 April 2018 - 08:25

L’Arma ringrazia Luigina Tavi per i versi dialettali dedicati ai carabinieri

Dic 1st, 2009 | By | Category: Arte, Cultura, Spettacoli, Cronaca/Politica, Prima Pagina

La poetessa e il comandante dei carabinieri. Non è il titolo dell’ultima fiction della Rai, ma dell’ incontro realmente avvenuto ieri tra la signora Luigina Tavi e il tenente colonnello Ettore Bocassini, comandante dell’Arma provinciale dei Carabinieri, che ha voluto ringraziare di persona i versi che la gentile poetessa dialettale ha dedicato ai militi della Benemerita. Rime in bellunese dunque, di vicinanza e di ammirazione per l’opera, la dedizione e il sacrificio che il Corpo più amato dagli italiani consacra da sempre al vivere civile e alla vita democratica del Paese. In omaggio alla sua poesia, pubblicata in forma di lettera sul Corriere delle Alpi la scorsa settimana, a Luigina Tavi è stato offerto in dono un volume sulla storia dell’Arma, “con l’auspicio che le ispiri”, ha detto il comandante Bocassini, “sempre più toccanti composizioni dedicate ai carabinieri“.

La poesia in dialetto di Luigina  Tavi:

Ma… chi elo mai/che me vea dit/fursi… me nona?/”Te porta via i carabinieri se no ti se bona”./E… mi stée là/a spiar fora da i viéri…/se par caso, da la strada,/rivea i carabinieri/. Braghe nere…strissa rossa…/Sì, i me piasea,/ma, chi i savesse sempre tut,/tant me preocupea/.Co, dentro par Belun/a qualche celebration,/li vedée là…fermi…/me ciapea na granda tentation:/Avrie volest tocarli…/Spiegar l’amirazion!/Sto “spenacio rosso fiamma”/alt a no finir,/anca n’coi me bloca/quel tut che vorie dir./I Carabinieri?  I e “Angeli custodi”/che a tuti i stà intorno/pa rivar a tirar via/”dando pur la vita”/la cativeria de sto mondo.

Luigina Tavi

Share
Tags:

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.