Monday, 17 February 2020 - 08:06
e-mail: redazione@bellunopress.it – direttore responsabile: Roberto De Nart

La Zoppas perde la sfida con Castellana Grotte e tocca il fondo

Nov 29th, 2009 | By | Category: Pausa Caffè, Sport, tempo libero

La Zoppas Industries Conegliano inciampa davanti ai quasi tremila della Zoppas Arena e tocca il fondo della classifica di A1. La sfida premia le pugliesi del Castellana Grotte, capaci di rimontare dopo un incolore primo set e andarsi a prendere i tre punti che valgono il sorpasso in classifica. Brakocevic è top scorer con 22 punti, ma i martelli gialloblu vanno a corrente alternata e le pugliesi difendono tantissimo. Nell’intervallo parentesi di solidarietà, con l’asta a favore della sezione trevigiana dell’Unione italiana lotta alla distrofia muscolare, con maglie e palloni battuti da Dj Ringo, capace di stimolare la generosità del pubblico superando i 500 euro raccolti in cinque minuti. Sugli spalti nutrita rappresentanza del quartiere di Campolongo, che ospita la Zoppas Arena e per un pomeriggio ha voluto vivere con i tifosi le emozioni del grande volley. Per le pantere la prossima opportunità per risalire la china sarà una difficile trasferta a Urbino, domenica 6 dicembre alle 17.30.
La cronaca. Marcon è la prima pantera a graffiare e il primo vantaggio veneto è il 3-2 di Wilson. Brakocevic spara in campo il primo bolide, Wilson mura bene e Sangiuliano d’istinto chiude la porta al centro (8-3).  La Zoppas scivola via sui punti delle centrali, Manzano sigla il 12-5. Pavan direttamente dal servizio, poi Brakocevic da posto 4 e ancora Manzano con un muro vincente chiudono la seconda parte di set (16-6). Castellana Grotte recupera qualche punto insistendo con la fast. Con Brakocevic, schiacciata e battuta, la Zoppas torna a correre (19-9). Soninha piazza lungolinea l’undicesimo punto ospite, poi è Nagy a scuotere le pugliesi (21-15). Pavan e Nagy innescano un duello che rende interessante l’ultima parte di set. Irrompe anche Manzano per il 23-17. Lipicer mura Brakocevic annullando la prima palla set. Chiude Manzano col muro del 25-19.
Equilibrato l’avvio di secondo set. Nagy allunga sul 5-7, poi la confusione nella difesa veneta risolve il primo parziale col punteggio di 6-8. Soninha spara il +3. Labate alimenta il vantaggio pugliese e coach Martinez stoppa il gioco per parlare con le atlete e tentare di sistemare le cose. Brakocevic prova a scrollarsi di dosso il momentaccio, ma non gira niente nel verso favorevole alle pantere e le rosse chiudono avanti di 7 punti il secondo parziale. Brakocevic e Manzano strappano 3 punti (13-18) e la Zoppas inizia a risalire. La squadra veneta è tutta sui colpi della serba, che indovina con l’aiuto del nastro anche l’ace del 17-20. Dopo uno scambio eterno, fatto di difese spettacolari, Sangiuliano mette a terra la palla del -2. Brakocevic mette sulla linea la battuta del 19-20. Soninha riporta le baresi in vantaggio e Marcon viene murata (19-23). La brasiliana ospite ottiene la palla set e Nagy chiude 19-25.
Wilson schiaccia su Soninha la palla del 5-3 al termine di uno dei primi scambi el secondo set. Pavan dalla pipe spara a terra il6-4, risponde per le rime Ritschelova, che trova anche l’ace del 7 pari. Brakocevic azzecca il mani-fuori che porta al primo break 8-7. Punto a punto, poi Soninha innesca l’allungo pugliese (10-12). Le ospiti giocano con una buona difesa e attacchi che mettono in difficoltà la Zoppas. Brakocevic manda out la palla che vale il +5 Castellana. Il muro a tre delle ospiti chiude il varco alla pipe di Pavan (10-16).  E’ il muro l’arma che consente alle pantere di rimanere in scia (13-17). Entrano Ghisellini e Do Carmo, subito va a segno Wilson, poi Luciana mette il 15-19. Un paio di errori ospiti rimettono in equilibrio il set 19-20. Ritschelova mette giù il 19-21. Manzano accorcia, ma c’è Soninha a trovare due palloni giusti per il 20-23. Chiude un errore di Pavan (20-25) e il primo punto lo incamera Castellana.
Subito 2-0 con Sangiuliano. Il+4 delle venete è sciupato da un paio di errori (6-5). La palleggiatrice veneziana firma anche l’8-5. Pavan ritrova la via del punto con due colpi che finiscono sulle linee (11-6). Un lungo scambio viene chiuso da Wilson in fast. Brakocevic allunga da seconda linea: +7 Conegliano. Nagy accorcia (15-12). Sono gli errori veneti a far tornare la parità a 15. Brakocevic piega le mani del muro e si arriva al 16-15. Castellana Grotte prepotentemente si porta sul 16-18. Marcon è murata. Soninha torna a segnare per il 19-22 e mette giù anche il 19-24. Wilson annulla la prima palla match, poi Manzano (21-24). Chiude Soninha con un diagonale vincente (21-25).
ZOPPAS INDUSTRIES CONEGLIANO – FLORENS CASTELLANA GROTTE 1-3
(25-19, 19-25, 20-25, 21-25)
ZOPPAS: Sangiuliano 7, Pavan 12, Manzano 11, Brakocevic 22, Marcon 2, Wilson 10, Rossetto (L), Do Carmo 1, Positello, Ghisellini, Benazzi, Daminato ne. All. Martinez.
FLORENS: Labate 11, Nagy 17, Lipicer 9, Ritschelova 17, Dalia 1, Soninha 19, Sansonna L, Cardani, Biamonte ne, Moretti ne, Caracuta, Jontes ne. All. Radogna.
NOTE: durata set 25′, 28′, 26′, 27′; totale 1h e 46′. Spettatori 2.830, incasso 8.742 euro. Zoppas: attacco 49/141 (35%), ricezione 73% (perfetta 59%), muri 11, ace 5, battute sbagliate 7, errori 20; Castellana Grotte: attacco 58/154 (38%),  ricezione 73% (perfetta 49%), muri 12, ace 4, battute sbagliate 5, errori 20. Punti totali 85-94.

Share

Comments are closed.