Monday, 24 February 2020 - 04:57
e-mail: redazione@bellunopress.it – direttore responsabile: Roberto De Nart

Accorpamento dipartimento materno-infantile all’ospedale di Belluno: 11 milioni 300 mila euro dalla Regione

Nov 27th, 2009 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina, Sanità

E’ stato siglato ufficialmente poco fa a Roma un importante Accordo di Programma tra Regione del Veneto e Ministero del Welfare che mette a disposizione 139 milioni e 300 mila euro per finanziare una serie di importanti interventi sul patrimonio edilizio ospedaliero regionale. In calce al documento, le firme del Viceministro Ferruccio Fazio e dell’Assessore alla Sandro Sandri. I Progetti finanziati sono i seguenti: Sistemazione definitiva dell’Ospedale Magalini di Villafranca Veronese (40 milioni di euro); integrazione e completamento degli Ospedali di Borgo Trento e Borgo Roma dell’Azienda Ospedaliera di Verona (40 milioni); riorganizzazione e adeguamento del blocco operatorio principale e dell’area terapie intensive dell’Ospedale di Vicenza (20 milioni); opere di adeguamento dell’Ospedale di Adria (8 milioni); accorpamento del Dipartimento Materno Infantile dell’Ospedale di Belluno (11 milioni 300 mila); opere di adeguamento strutturale e tecnologico dell’Ospedale di Asiago (20 milioni). “E’ un momento di grande soddisfazione – ha sottolineato Sandri subito dopo la firma dell’accordo – perché si porteranno così a compimento progettualità di grande rilievo per il nostro sistema ospedaliero. Penso, tanto per fare un esempio, al completamento del Magalini di Villafranca che così, dopo l’incendio, verrà restituito ai cittadini più moderno e efficiente di prima, rispondendo con i fatti alle tante parole che hanno alimentato sterili e pretestuose polemiche”. Più in generale, Sandri ha sottolineato che “Per restare ai livelli di eccellenza della regionale e per rispondere alle esigenze di cura e assistenza che arrivano non solo dal Veneto, ma anche dal resto dell’Italia e dall’estero, l’opera di rinnovamento strutturale dei nostri ospedali va attuata e aggiornata costantemente, anche in momenti finanziari non facili come questi. Posso dire di essere orgoglioso che il Veneto ci stia riuscendo”.

Share
Tags:

Comments are closed.