Wednesday, 19 February 2020 - 19:49
e-mail: redazione@bellunopress.it – direttore responsabile: Roberto De Nart

Il ritorno della rabbia, istruzioni per l’uso nel comunicato dell’Uls

Nov 22nd, 2009 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina, Sanità

In data 17 novembre il laboratorio dell’Istituto Zooprofilattico delle Venezie di Padova ha comunicato una positività per rabbia in un cane del Comune di Lozzo di Cadore. E’ plausibile che la malattia sia rientrata nella nostra Provincia, dopo 25 anni di assenza, proveniente dal Friuli, dove è presente dal 2008, attraverso l’ambiente selvatico. In seguito a questo riscontro sono stati presi provvedimenti immediati per il Comune interessato con ordinanza del Sindaco applicativa del Regolamento di Polizia Veterinaria.
La Regione Veneto, la Provincia di Belluno, l’Istituto Zooprofilattico e l’Azienda Sanitaria di Belluno hanno analizzato l’evento per definirne il profilo epidemiologico e per elaborare linee di profilassi adeguate in tutta la Provincia di Belluno. In attesa dell’emanazione di specifici e mirati provvedimenti amministrativi da parte degli Organi Regionali e Ministeriali,  si ritiene di mettere in atto quanto segue:
* vaccinazione antirabbica dei cani e degli animali domestici che dovranno essere movimentati (ad esempio alpeggi o mostre);
* vaccinazione orale delle volpi;
* intensificazione della raccolta degli animali morti, soprattutto in ambiente silvestre;
* formazione del personale esposto professionalmente;
* informazione della popolazione;
* segnalazione al Servizio Veterinario di comportamenti palesemente anomali negli animali.
Per una corretta prevenzione è necessari che le persone morse da animali vengano segnalate, a cura del medico che ha prestato le cure al Servizio Igiene e Pubblica per l’eventuale profilassi e per la successiva comunicazione al Servizio Veterinario dell’ULSS al fine di consentire la visita e l’osservazione dell’animale.
La problematica sotto il profilo tecnico operativo è seguita dai Servizi Veterinari al n. 0437-516901, al n. del canile 0437-940183 e dal Servizio Igiene Pubblica al n. 0437-516920.

Share
Tags:

Comments are closed.