Saturday, 19 October 2019 - 21:34
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Presentazione del volume “Belluno Brasile a/r” – Feltre, Sala degli Stemmi, venerdì 2 ottobre, ore 18.30

Set 28th, 2009 | By | Category: Arte, Cultura, Spettacoli, Pausa Caffè

Venerdì 2 ottobre, alle ore 18.30, nella Sala degli Stemmi del Palazzo Municipale di verrà presentato il volume “ Brasile a/r”, ricerca sull’immigrazione italo-brasiliana in Provincia di di Francesco Gallio. Nel corso della serata, organizzata dal Comune di , l’autore dialogherà con la dottoressa Flavia Colle, mentre sono altresì previsti gli interventi degli Assessori ai Flussi Migratori della Regione del Veneto, Oscar De Bona, della Provincia di Belluno, Ivano Faoro, e del Comune di , Elio Sacchet.
Francesco Gallio si è laureato nell’anno accademico 2007/08, discutendo una tesi in Antropologia Culturale, avendo come relatore il prof. Antonio Luigi Palmisano e come correlatore il prof. Franco Goio. La ricerca mette in luce, in maniera precisa e metodologica, il fenomeno dell’”emigrazione di ritorno”. Infatti, nell’introduzione il dott. Gallio dice: “Il seguente elaborato è un’analisi dell’odierno flusso migratorio di brasiliani che, avendo un avo italiano, soggiornano a Belluno per presentare domanda di riconoscimento della cittadinanza”. L’indagine riveste un carattere interessante perché non c’è stato finora uno studio approfondito sulla questione e pertanto ha caratteristiche di unicità. La tesi si articola in tre capitoli, con interviste a persone italo-brasiliane, a funzionari degli uffici della Questura di Belluno, delle considerazioni personali ed alcuni suggerimenti dell’autore per la risoluzione delle problematiche che ha descritto nella sua ricerca. Il primo capitolo si concentra sull’antefatto storico dell’attuale migrazione: l’esodo dei contadini del Veneto settentrionale, della Lombardia e del Piemonte, iniziato verso il 1875 e protrattosi fino all’inizio del secolo scorso, verso le terre vergini del Brasile meridionale. Lo studio storico di tale fenomeno analizza la situazione nella zona di partenza, le difficoltà del viaggio e la situazione nelle zone di arrivo. L’analisi socio economica delle campagne venete ottocentesche, permette di individuare cause interne e sollecitazioni esterne dell’emigrazione in Brasile. Il secondo capitolo riguarda il processo di acquisizione della cittadinanza, esaminando dapprima i numeri dei potenziali richiedenti e in seguito le due vie burocratiche percorribili: quella in Consolato e quella nei Comuni italiani. Vengono evidenziati i problemi delle rappresentanze diplomatiche all’estero e si spiega la scelta dei migranti di venire in Italia ad avviare le pratiche. Inoltre, l’analisi della procedura in Comune permette una migliore comprensione delle difficoltà incontrate dai migranti durante la loro permanenza a Belluno. Il terzo capitolo si focalizza sul flusso migratorio contrario, dal Brasile verso Belluno. Dal momento che, attualmente, la letteratura in materia è praticamente inesistente, questa sessione è una ricerca sul campo e si basa sulla raccolta di testimonianze orali tra gli immigrati. Come nel primo capitolo, gli argomenti sono presentati in ordine cronologico: si comincia dalla situazione socioeconomica nelle aree di partenza, ricercando le motivazioni che spingono a migrare, si passa quindi al viaggio per concludere con la situazione d’arrivo. In particolar modo, l’ultima parte si concentra sulle relazioni tra i brasiliani, sul loro rapporto tra gli italiani, e con le istituzioni italiane. Un fenomeno che è iniziato in sordina per arrivare ad avere, in totale, iscritti all’anagrafe di Belluno nel 2008 836 italo-brasiliani

Share
Tags: ,

Comments are closed.