13.9 C
Belluno
martedì, Agosto 4, 2020
Home Cronaca/Politica Inquinamento rete fognaria di Trichiana: identificato il pozzetto da dove è stato...

Inquinamento rete fognaria di Trichiana: identificato il pozzetto da dove è stato versato il gasolio

Proseguono le operazioni di verifica per accertare le cause della contaminazione di gasolio che nei giorni scorsi ha inquinato la rete fognaria di Trichiana. Questa mattina una videoispezione (vedi foto) condotta dai tecnici di Gestione Servizi Pubblici con ditta specializzata ha accertato l’esatto punto in cui è avvenuta l’immissione. Si tratta di un pozzetto situato in via Bernard. Non molto distante dal pozzetto è stato, inoltre, individuata una vasta area di terreno contaminata da gasolio, che continua ad inquinare un tratto di rete fognaria – circa 7 metri di lunghezza – in 3 diversi punti. Per evitare ulteriori infiltrazioni Gestione Servizi Pubblici provvederà ad isolare il tratto di  condotta inserendovi all’interno – nei punti più critici – dei giunti sigillanti e protettivi in vetroresina. Sul posto, questa mattina, il sindaco ed anche i tecnici di Arpav, che hanno prelevato alcuni campioni da analizzare in laboratorio. A seguito dell’esito, il Comune valuterà l’eventuale emissione dell’ordinanza di bonifica del terreno. Il depuratore, intanto, oggi ha ripreso a funzionare regolarmente.

Share
- Advertisment -



Popolari

Sospirolo. Ancora montagna e cinema sotto le stelle

Incontri su sogni e vette che salvano la vita. Mercoledì 5 agosto ore 21.00 a Sospirolo - piazza Segato, “Cengie, guglie, cascate. Il legame dell'amicizia...

Visita guidata con degustazione e concorso fotografico nell’antico borgo di Belluno

Il gruppo di commercianti tra porta Dojona e via Mezzaterra, riuniti nella pagina "L'Antico Borgo ti fa la spesa", non si ferma nemmeno in...

Belluno, messa in sicurezza di Via Tiziano Vecellio: aggiudicato il contributo regionale

Il progetto di messa in sicurezza di Via Tiziano Vecellio presentato dal Comune di Belluno lo scorso marzo ha ottenuto il contributo dalla Regione...

I ricordi dell’artista Gino Silvestri, “Gino da Belun” protagonista del salvataggio de Les Frigos di Parigi luogo simbolo dell’arte

“Se fa freddo tengo le mani in tasca. Non ho mai indossato un cappotto, tranne il giorno del mio matrimonio a Lentiai, nell’inverno del...
Share