Wednesday, 17 July 2019 - 11:31

Spes Belluno: “Non c’è sport senza avversario”. Domenica 27 il test di ammissione alla Spes Arena per i giovani che vogliano entrare nel mondo agonistico della pallavolo

Set 8th, 2009 | By | Category: Prima Pagina, Sport, tempo libero
Angelo Caneve

Angelo Caneve

“Nessuna realtà sportiva funziona se non c’è competizione. Avere un avversario stimola la motivazione”. Angelo Caneve, presidente della Spes , interviene così nel dibattito che si sta sviluppando nel mondo della pallavolo bellunese attorno all’intenzione della nuova società di sviluppare un proprio settore maschile. Al presidente della Pallavolo , Mario Bez, il quale rileva che “non si sente minimamente la necessità di una nuova società che si occupi del volley giovanile maschile semplicemente perché, come sanno bene gli addetti ai lavori, lavoriamo su un numero di giovani limitatissimo”, Caneve risponde che “se l’Alpifind ha già sondato fino in fondo l’ambiente giovanile di non si deve preoccupare, vorrà dire che la nostra ricerca andrà a vuoto”.
“Intanto però noi ci proviamo, introducendo un nuovo approccio con i giovani – spiega il presidente della Spes Belluno – ai quali facciamo intuire che l’attività altamente agonistica non è per tutti, perché servono caratteristiche speciali sia fisiche che motorie. Talvolta ad esempio capita che i ragazzi più alti si allontanino dallo sport perché sono più impacciati e scoordinati rispetto ai coetanei e che magari vengano coinvolti quando è troppo tardi per farli crescere sportivamente. Noi con l’evento di domenica 27 vorremmo avvicinare proprio quei giovani che abbiano le caratteristiche per affrontare una grande sfida. La giornata di test era stata pensata per il femminile, poi è nata l’idea di offrire questa opportunità anche ai maschi”. La Spes cercherà di formare le proprie squadre maschili con ragazzi, tra i 10 e i 15 anni. Per essere selezionati non è necessario saper già giocare a pallavolo, l’importante è non essere tesserati a titolo definitivo con altre società di pallavolo. “Non siamo interessati a atleti già tesserati definitivamente, non vogliamo attingere in quel bacino – puntualizza Caneve – siamo invece curiosi di valutare l’appeal dell’iniziativa sui giovani”.
In merito al rapporto con l’altra società di Belluno, conclude: “Sono sicuro che la Pallavolo Belluno, adesso che esiste un’alternativa, un potenziale avversario, sarà spinta a lavorare di più e meglio nel settore giovanile. Questo sarebbe già un risultato della nostra attività”. Intanto la Spes Belluno si prepara all’evento del 27 settembre: alle 15.30 alla Spes Arena saranno invitati i giovani, ragazzi e ragazze, tra i 10 e i 15 anni, per affrontare i test di ammissione ai corsi altamenti agonistici tenuti dai tecnici della neonata società bellunese. Per informazioni e per provare i test e conoscere i tecnici in anteprima: 339.6648855 (maschile), 347.9747723 (femminile), info@spesbelluno.it.

Share
Tags:

Comments are closed.