Friday, 19 July 2019 - 05:47

Premio speciale Cortina car club alla Coppa d’Oro delle Dolomiti

Set 3rd, 2009 | By | Category: Prima Pagina, Sport, tempo libero

Il Cortina car club partecipa alla Coppa d’Oro delle con la sua scuderia e un premio all’auto che meglio rappresenta lo speciale rapporto che a Cortina lega il mondo automobilistico alla montagna. Il prestigioso riconoscimento sarà consegnato il 6 settembre durante le premiazioni ufficiali dal presidente del club, il conte Umberto Marzotto. Dallo scorso marzo, quando ufficialmente si è presentato, ad oggi, sono già sessanta i soci – i più importanti collezionisti italiani – del Cortina car club, felice sintesi del legame privilegiato che a Cortina d’Ampezzo corre tra territorio, mondo e storia delle autovetture e, di riflesso, sviluppo turistico. Un viaggio che diventa incontro, il raduno che diventa vacanza, riuscendo a muovere persone lontane ma vicine per passione e per il piacere di stare insieme. La passione per le auto storiche nella magica cornice di una Cortina che quest’anno ospita la nuova edizione della Coppa d’Oro delle , si conferma un binomio vincente. Il Cortina car club è nato puntando proprio ad avvalorare il binomio auto-montagna, le passioni che animano i soci del circolo e che desiderano sviluppare all’insegna della qualità e dell’internazionalità. Basti dire che il presidente del Club è il conte Umberto Marzotto, un ruolo che nessuno meglio di lui potrebbe ricoprire per l’esperienza e il profondo legame affettivo che lo lega tanto alle auto quanto a Cortina. Concentrarsi sulla qualità delle auto, il primo punto focale del progetto. Perché di club in Italia ne esistono tantissimi e questo è nato per distinguersi per finalità e modus operandi: riunire collezionisti capaci di portare a Cortina esemplari veramente unici, organizzare eventi sul territorio che possano divulgare la cultura e la conoscenza dell’auto, promuovendo Cortina, il luogo dove la cultura del bello e la bellezza della natura si fondono. E ancora, abbracciare progetti di tipo culturale: pensiamo all’arte o alla creazione di partnership con i grandi eventi di Cortina, un altro obiettivo. Concetto base che ha siglato un naturale collegamento alla Coppa d’Oro delle , proprio per essere manifestazione storica di punta della Regina delle . Tra le novità di questa nuova edizione della Coppa d’Oro delle il premio speciale Valtempo orologi/Cortina car club che l’esclusivo circolo di appassionati di auto d’epoca assegnerà alla vettura che meglio rappresenta lo speciale rapporto che a Cortina lega il mondo automobilistico alla montagna. Il premio, in oro, è un prezioso orologio a pendolo da tavolo, alto 45 centimetri, denominato la “Torre”, ed è la riproduzione in scala dell’omonima “Pendola” Valtempo, design p.èn. lab. Il Cortina Car Club assieme al  Comune di Cortina d’Ampezzo e Cortina turismo in collaborazione con Arabba Fodon Turismo e l’azienda per il turismo Val di Fassa, con il patrocinio dell’Aci, della Provincia di e dei Comuni di Bolzano, Vigo di Fassa, Canazei e Livinallongo del Col di Lana sarà poi promotore nel fine settimana successivo alla Coppa d’Oro delle , dei festeggiamenti del Centenario della Strada delle

100 anni di strada delle Dolomiti: 13 settembre 1909-13 settembre 2009

 Una Grande Strada apre le Dolomiti al Mondo. Un viaggio nella storia delle montagne appena entrate nella lista dei paesaggi più belli al mondo, elette dall’UNESCO Patrimonio Naturale dell’Umanità.
Un’occasione per ri-scoprire i luoghi che hanno costruito l’autentica cultura alpina.  Assaporare le tradizioni che vengono tramandate di generazione in generazione dagli abitanti delle vallate tra Bolzano e Cortina d’Ampezzo.
Dall’11 al 13 settembre le tappe della Strada delle Dolomiti non saranno più soltanto dei nomi su una carta stradale, ma colori, odori e sapori da imprimere nella memoria.  “Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell’avere nuovi occhi”. Non potremmo immaginare un pensiero migliore di quello di Proust per descrivere l’essenza della grande rievocazione storica che dall’11 al 13 settembre festeggerà il Centenario della Strada delle Dolomiti. 110 chilometri in tre giorni e una carovana di auto rappresentative delle diverse epoche, con al seguito un antico postale del 1938, a percorrere paesi e vallate che proprio grazie a questa ciclopica opera furono collegate per la prima volta, gli ingredienti della manifestazione. E la recente proclamazione delle Dolomiti a Patrimonio Naturale dell’Umanità Unesco non fa altro che rendere ancora più unico e speciale questa celebrazione. Oggi come allora, al turista verrà offerto un itinerario mozzafiato, con panorami inebrianti da lasciare a bocca aperta per la generosità delle bellezze naturali prospettate ad ogni curva. Da Bolzano a Cortina, su e giù per i passi – Costalunga, Pordoi e Falzarego – si snoderà il percorso reale e simbolico, a ritroso tra le tappe dello sviluppo del turismo moderno e del boom automobilistico, attraverso la storia della strada, dei nuovi costumi introdotti dagli scambi culturali, dell’affermazione delle stazioni montane collocate lungo l’importante arteria. Per immergersi ancora di più nella storia del turismo su strada alcuni equipaggi indosseranno i vestiti d’epoca dell’anno di costruzione dell’auto, con tanto di valigie e necessaire da viaggio coordinati. Motivo in più per coinvolgere i turisti che, oltre a poter vivere in presa diretta il Centenario momento per momento, potranno premiare l’allestimento per loro più fedele e rappresentativo.

Share
Tags: ,

Comments are closed.