Wednesday, 18 September 2019 - 07:05
direttore responsabile Roberto De Nart

1609: Galileo Galilei puntava in cielo il primo telescopio. 400 anni dopo l’Associazione Astronomica di Cortina presenta una rassegna dedicata alle osservazioni astronomiche.

Ago 13th, 2009 | By | Category: Arte, Cultura, Spettacoli, Pausa Caffè

Un, due, tre… stella. E ancora costellazioni, nebulose e supernova. Sono loro le protagoniste dell’iniziativa ‘Dalla terra al cielo’, la manifestazione, dedicata al magico mondo dell’astronomia e ai misteri del cosmo, che si affaccia sul panorama estivo di Cortina d’Ampezzo. In programma fino al 5 gennaio 2010 serate, conferenze e appuntamenti enogastronomici sotto l’incanto del firmamento a 1780 metri di quota. E quest’anno l’iniziativa si tinge di storia: l’Unesco ha infatti proclamato il 2009 Anno Internazionale dell’Astronomia in occasione del 400esimo anniversario delle osservazioni di Galileo. Punto di riferimento per astrofili e astronomi è infatti, l’Osservatorio Astronomico del Col Drusciè – vera e propria punta di eccellenza di Cortina – noto per aver scoperto una trentina di supernova e un pianetino battezzato ‘Cortina d’Ampezzo’, e gestito dall’Associazione Astronomica di Cortina. Oltre alle incantevoli serate sotto le stelle, sono aperte fino al 31 ottobre due speciali esposizioni: la mostra di ‘Cannocchiali Antichi’ allestita all’interno del Museo dell’Occhiale di Pieve di e “‘Stars & Mountains’, l’eredità di Gallileo nelle ” al Comune Vecchio di Cortina. E ancora corsi base di astronomia, di ricerca di supernova e percorsi didattici dedicati alle scuole. ‘Dalla terra al cielo’ è organizzata dall’Associazione Astronomica di Cortina e dal Museo dell’Occhiale di Pieve di , in collaborazione con i Comuni di Cortina d’Ampezzo e di Pieve di , la Regione Veneto, la Provincia di e la Magnifica Comunità di .
Mostre
La mostra ‘Cannocchiali Antichi’, allestita all’interno del Museo dell’Occhiale di Pieve di Cadore, guida i visitatori in un percorso alla scoperte delle diverse applicazioni delle lenti utilizzate non solo per la costruzione degli occhiali, ma anche di altri strumenti ottici come microscopi e cannocchiali, fondamentali per le scoperte astronomiche di Galileo Galilei.
A Cortina d’Ampezzo, presso il Comune Vecchio, fino al 31 ottobre 2009, la mostra ‘Stars & Mountains’, attraverso l’esposizione di straordinarie immagini del cielo notturno assieme all’incantevole cornice delle Dolomiti, accompagna il visitatore in un suggestivo percorso didattico alla scoperta dell’universo che ci circonda.

Osservazioni
A disposizione di quanti vorranno alzare gli occhi al cielo sotto la guida di astronomi, numerosi appuntamenti dedicati alle osservazioni, che si svolgeranno all’Osservatorio Astronomico del Col Drusciè di Cortina d’Ampezzo. Durante le serate verranno illustrati i principi base dell’osservazione astronomica, verranno descritti gli strumenti e spiegati i vantaggi dell’utilizzare un telescopio, ma anche insegnato cosa tutti possiamo osservare con uno dei più sofisticati strumenti ottici: il nostro occhio. Contributo di € 10,00 a persona, € 5,00 per studenti. Prenotazione obbligatoria: 338/6163428.
Prossimi appuntamenti:
– Agosto – sabato 15, sabato 22 e sabato 29
– Settembre – venerdì 11, venerdì 18 e venerdì 25
– Ottobre – venerdì 2, venerdì 9, venerdì 16, venerdì 23 e venerdì 30
Conferenze
Un ricco calendario di conferenze: ospiti illustri di importanti università e istituti di ricerca, astronomi, astrofili e artisti racconteranno al pubblico l’astronomia e la sua storia. Tutto questo tra Pieve di Cadore e Cortina d’Ampezzo per tutta l’estate e l’inizio dell’autunno, fino alla conferenza di chiusura dell’evento “Dalla Terra al Cielo” il 5 gennaio 2010. Le implicazioni delle scoperte di Galileo sull’astronomia dei secoli successivi, la storia del telescopio e i primi cannocchiali raffigurati nell’arte, la vita di Galileo con le musiche originali composte dal padre musicista, le intuizioni che hanno permesso l’attuale conoscenza dell’Universo, le ultime frontiere dell’astronomia moderna, sono solo alcuni dei numerosi temi trattati.
Venerdì 21 agosto appuntamento alle 18.00 con il professore Massimo Ramella – INAF Oss. Trieste – per un viaggio tra le “Mappe dell’Universo”. Museo dell’Occhiale di Pieve di Cadore.
Sabato 29 agosto alle 18.00 “L’affascinante crociera della sonda cometaria Rosetta” con il professore Cesare Barbieri – INAF Univ. Padova Museo dell’Occhiale di Pieve di Cadore.
Sabato 12 settembre alle 18.00 : Alessandro Dimai e Piergiorgio Cusinato raccontano “Magia dell’eclisse: Resoconto della spedizione in Cina per assistere alla più lunga eclisse totale di Sole del secolo”. Museo dell’Occhiale di Pieve di Cadore.
Cinema e teatro
La rassegna di proiezioni e spettacoli, apertasi il 20 luglio a Pieve di Cadore con ‘L’uomo sulla Luna’, il filmato dello sbarco dell’uomo sulla Luna (20 luglio 1969) in occasione del quarantesimo anniversario, prosegue per tutti i giovedi di settembre e ottobre sino alla chiusura il 22 ottobre con ‘La Vita di Galileo’ di Bertolt Brecht.
Per le scuole
Gli insegnanti potranno scegliere per gli studenti il percorso più adatto e gli strumenti scientifici più appropriati tra quelli messi a disposizione dall’organizzazione: proiezioni cinematografiche di video scientifici, esposizione di occhiali e cannocchiali terrestri e astronomici antichi provenienti da musei europei e da collezioni private, italiane e straniere, telescopi e strumenti astronomici moderni, supporti didattici per comprendere i principi fondamentali dell’ottica e dell’astronomia, osservazioni guidate della sfera celeste effettuate dagli astrofili dell’Associazione Astronomica di Cortina d’Ampezzo e mostre fotografiche degli astri e delle montagne.
A cena sotto le stelle
La curiosità e la gioia di poter ammirare direttamente, con i propri occhi, le meraviglie del cielo stellato vengono conciliate con il piacere di assaporare i prelibati piatti tipici della cucina di montagna durante dieci serate dedicate agli appuntamenti astro-gastronomici di ‘A Cena Sotto le Stelle’. Dopo cena, i fortunati ospiti potranno ammirare in diretta, attraverso gli strumenti dell’Osservatorio del Col Drusciè e i telescopi messi a disposizione dai soci dell’Associazione Astronomica Cortina, i più spettacolari oggetti del cielo estivo. Il tutto nella incantevole cornice dei rifugi Col Drusciè a Cortina d’Ampezzo, La Marmotta sul Pralongià in Val Badia e Antelao a Pieve di Cadore.
Giovedì 13 agosto, ore 19:30 – Rif. Col Drusciè-Cortina d’Ampezzo. Serata dedicata all’osservazione delle Perseidi, le stelle cadenti di mezza estate.
Giovedì 20 agosto 2009, ore 19:30 – Rif. Col Drusciè-Cortina d’Ampezzo.
Venerdì 4 settembre 2009, ore 19:30 – Rif. Col Drusciè-Cortina d’Ampezzo.
Lunedì 4 gennaio 2010, ore 19:30 – Rif. Col Drusciè-Cortina d’Ampezzo.
Info: 0436/862372.
Corsi
Per coloro che desiderano fare il primo passo verso il fantastico mondo dell’astronomia, l’Associazione Astronomica Cortina e il Museo dell’Occhiale di Pieve di Cadore organizzano tre corsi di astronomia.
Per il dettaglio del calendario, informazioni e prenotazioni:
www.dallaterraalcielo.it
Associazione Astronomica Cortina
Osservatorio Astronomico del Col Drusciè
tel. 338/6163428
www.cortinastelle.it
info@cortinastelle.it

Share
Tags: , ,

Comments are closed.