Wednesday, 16 October 2019 - 21:20
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Frana di Borca di Cadore, le precisazioni di Valerio Tabacchi per “Progetto Borca”

Ago 11th, 2009 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

Sulla polemica apparsa nella stampa locale in relazione alla frana di Borca di , interviene Valerio Tabacchi, in rappresentanza del “Progetto Borca”, per alcune precisazioni.
“Avendo letto le lettere del sig. Cherubino Miana e del sig. Alberto Molin che si riferiscono al mio intervento di sabato scorso – scrive Tabacchi –  con la presente intendo precisare quanto segue: la memoria sarà anche cattiva relativamente alla frana di Borca, ma nuove costruzioni o ampliamenti dell’esistente a Cancia sono stati concessi  anche dopo il 1960. Addirittura dopo la frana di 13 anni fa e qui casca l’asino visto che l’attuale Sindaco, allora faceva già l’Assessore e dunque non può essere giustificato come pare di capire dalla lettera del sig. Miana.
nessuno diventa professore, sta di fatto che la mia famiglia, sia per discendenza paterna che materna, ha vissuto sotto la frana di Borca. Mio nonno, che oggi non c’è più, 13 anni fa è stato portato in salvo sulle spalle da mio padre e mia pro zia quest’anno è stata sfollata a Valle di Cadore. Pertanto la realtà vissuta la conosco meglio del sig.Molin che non mi risulta risieda a Borca. Mi dispiace dissentire dal sig. Molin quando parla di strumentalizzazioni politiche, non penso lo sia chiedere una risposta alla richiesta di convocazione urgente del Consiglio Comunale che è stata presentata 20 venti giorni fa e che il Sindaco non ha esaminato in quanto in ferie. La gente vuole sapere perché l’attuale maggioranza che governa da 14 anni a Borca non è riuscita ad ottenere una soluzione per rendere più serena la vita di 450 abitanti e cosa intende fare d’ora in avanti. Il problema, e lo ribadisco, è che a tutt’oggi non si è capito se l’Amministrazione  sia favorevole alla costruzione di un invaso più grande oppure sia contraria come il Comitato. Mi dispiace, ma con tutto il rispetto, non avere questa risposta ma sapere che i nostri amministratori partecipino valentemente alle riunioni con gli amici della Santanchè non è abbastanza per rassicurare me o gli altri cittadini di Borca”.

Share
Tags:

One comment
Leave a comment »

  1. […] dopo aver letto i giornali, ho pensato bene di fare alcune precisazioni. Un amico della Santanchè pur con tutto il rispetto e precisando che non ce l’ha con me ha […]