Saturday, 24 August 2019 - 04:25
direttore responsabile Roberto De Nart

AL CIANTON DE CIASA NOSTRA DI LAGGIO DI CADORE PROMUOVE CASA TUA, LA STRUTTURA DI ACCOGLIENZA NEL CORTILE DELL’OSPEDALE DI BELLUNO.

Ago 7th, 2009 | By | Category: Lettere Opinioni

Casa Tua, la struttura di accoglienza voluta dal volontariato bellunese è sempre nei cuori di quanti, numerosi, la utilizzano quando si trovano nella necessità di assistere un parente all’ospedale San Martino di . Sono tante le attestazioni di stima e di generosità nei confronti della casetta realizzata nel cortile del nosocomio cittadino. L’ultima in ordine di tempo è la partecipazione, per il sesto anno consecutivo, di alcuni volontari di Laggio di alla manifestazione “Al cianton de ciasa nostra”, promossa sabato e domenica prossimi, 8 e 9 agosto, dal Comune e dalla Pro loco di Vigo di . Il gruppo di volontari, nel loro stand di promozione culinaria chiamato “Cianton de le crépe”,  distribuiranno ai valligiani e turisti del materiale informativo su Casa Tua, ricordandone la funzione di accoglienza gratuita. “Un gesto importante e significativo – afferma il presidente di Casa Tua Giorgio Zampieri – un segno di condivisione del progetto di aiuto per coloro i quali hanno la necessità di avere un punto concreto di riferimento nei momenti di sofferenza. Un’ autentica espressione di solidarietà e partecipazione che ha reso l’iniziativa importante ed apprezzata negli anni. Per questo – continua Zampieri – va riconosciuto il merito a tutte le persone che in qualche modo contribuiscono alla manifestazione, rendendo anche possibile ottenere un contributo economico per la gestione della struttura, frutto indubbiamente della generosità della gente, ma anche dell’ impegno, disponibilità e sacrificio degli organizzatori”. A contribuire al funzionamento della casetta nel cortile dell’ospedale di Beluno c’è l’Associazione Casa Tua, formata da componenti di Abvs, Ail, Andos, Avo, Corc (Circolo ospedaliero), Lilt, San Vincenzo e altri volontari. La realizzazione di Casa Tua è costata 225.000 euro. La casetta dispone di 14 posti letto ed è dotata di 4 servizi, una sala soggiorno, cucina, lavanderia. L’ accesso alla struttura, gratuito, è disciplinato da un regolamento, mentre la direzione medica e un referente valutano e gestiscono le richieste di ospitalità. Fino al 31 dicembre 2008 sono state ospitate 2844 persone.

Share
Tags: ,

Comments are closed.