Saturday, 24 August 2019 - 04:51
direttore responsabile Roberto De Nart

Pubblichiamo un intervento sottoscritto da più di 40 firmatari sulla vicenda dell’Isbrec

Ago 6th, 2009 | By | Category: Arte, Cultura, Spettacoli, Cronaca/Politica, Prima Pagina
Il presidente Isbrec Tullio Bettiol recentemente scomparso

Il presidente Isbrec Tullio Bettiol recentemente scomparso

“La solita lunga prolusione del vice presidente dell’ ISBREC vorrebbe dimostrare che il carattere d’indipendenza dell’Istituto verrebbe garantito dal suo statuto (e dalla cieca obbedienza di chi lo sottoscrive), dalla sua mancanza di vincoli politici che permetterebbero di affiancarlo alle Istituzioni dello Stato, in un dialogo paritetico. Ci sembra poco per poter essere garantiti  in un lavoro di ricerca storica e nello studio sulle nuove sociologie e vicende dell’età contemporanea senza invece avere la certezza di quel vincolo valoriale che è stato all’origine della nascita dell’ ISBREC. Forse Franchi si dimentica, come nella recente età contemporanea sia effettivamente troppo semplice disconoscere le passate appartenenze politiche e trasformare le proprie convinzioni originarie per erodere pian piano i valori della Resistenza, dello Stato democratico e della Costituzione stessa; (ad esempio la festa della Liberazione diventa la festa della libertà; l’umano rispetto verso i morti della guerra di liberazione viene utilizzato per porre sullo stesso piano chi combatteva per la democrazia e la libertà e chi questi diritti negava) Sono questi i segnali più evidenti di come ormai sia strisciante il trasformismo di gran parte del ceto e dell’opinione politica e di come si possano inquinare anche i “canoni scientifici della ricerca e della libertà di indagine” che per tanti anni sono stati rispettati dentro l’ISBREC. Giustamente Franchi ricorda che fu l’elemento valoriale  alla base della nascita dell’ISBREC e quindi tale elemento deve essere discriminante e filo conduttore del lavoro dell’Istituto negli anni. Oggi, chi guarda all’Istituto sulla base delle recenti nomine si pone quindi delle domande: quali meccanismi stanno portando ora all’allontanamento dai valori costituenti dell’ISBREC? Non ci sono forse troppe mediazioni, o meglio, quali mediazioni interne si sono dovute accettare per accogliere e supportare la candidatura del Dott. Losego? Noi non possiamo dare risposte ma di certo siamo consapevoli che  si  stanno perdendo la stima e la fiducia che la vera autonomia dell’ISBREC sia realmente rispettata nel suo lavoro di ricerca”.
I firmatari: Annalia Pellegrini, Francesco Rasera Berna, Sergio Dal Farra, Peter De Boni, Stefano Salvador, Ivano Dal Farra, Eleonora Dal Farra, Chiesura Giacomo, De Carli Mauro, Gino Sperandio, Pietro Apostoli, Giuliana D’Alberto, Serra Romana, Rita Roldo, Giuliano Simonetto, Maurizio Bortolon, Massimo Bortolon, Claudia Rocco, Anna Franzogna, Francesco Piemonte, Valentina Da Rolt, Moira Fiorot, Emilio Da Rolt, Giovanni Mezzavilla, Cristiano Olivotto, Paolo Norese, Tarsilla Norese, Bortolo Calligaro, Igino Tonet, Renato Tormen, Fiamma Spadaro, Pietro Da Ros, Renzo Guglielmino, Guido Mattera, Paolo Bortot, Tatiana Cesco Betta, Giulia Gris, Ezio Vardanega, Fabio Talamini, Grazia Zaccaria, Roger De Bernardin, Myrene Funke, Mario Azzalini

Share
Tags:

Comments are closed.