13.9 C
Belluno
venerdì, Agosto 7, 2020
Home Arte, Cultura, Spettacoli La musica rinascimentale a Cesiomaggiore, preludio del Palio

La musica rinascimentale a Cesiomaggiore, preludio del Palio

29/07/2009 – Ha preso il via martedì sera la sette giorni di manifestazioni ed appuntamenti che culmineranno nella sfida del Palio di Feltre. Palcoscenico d’eccezione è stata la pieve di Cesio Maggiore, per un concerto dedicato alla nobile casata dei Muffoni che proprio nel territorio cesiolino aveva il suo feudo. La serata musicale è stata preceduta dalla sfilata del corteo storico muffoniano per le vie di Cesio, accompagnato dai ritmi e dai colori dei musici e degli sbandieratori del Quartiere Castello. Il pubblico ha apprezzato i ritmi e le note del Palio di Feltre entro le mura della propria piazza, facendo propria la rievocazione storica feltrina. Nel corso della serata il direttore tecnico del Palio, Luciano Gesiot, a nome della manifestazione ha consegnato al sindaco Gianni De Bastiani un’opera artigianale in rame sbalzato raffigurante il Castello di Alboino e ha così simbolicamente rinnovato l’amicizia esistente fra il Palio e i cesiolini. “È auspicabile – ha detto Gesiot – che l’intero territorio feltrino possa ogni anno di più amare questa manifestazione e riconoscersi in essa”. Pensiero condiviso anche da De Bastiani, che ha dichiarato la grande soddisfazione e l’onore che il Comune di Cesiomaggiore sente per aver potuto anche quest’anno ospitare l’evento di apertura del Palio. Il presidente del quartiere Castello Luca Zatta è intervenuto richiamando il patto d’amicizia particolare che lega, da qualche anno ormai, i castellani e i cesiolini. Il gruppo vocale veneto “Ensamble Rinascenza” ha cantato, davanti ai numerosi ospiti feltrini e cesiolini in costume fra i quali il noto Vettor Muffoni del Palio (al secolo Saverio Spada) e l’artista Bruno Gorza, brani datati tra il XV e il XVII secolo spaziando da un primissimo rinascimento a un protobarocco sempre di altissima qualità. La prima parte del concerto, con repertorio di genere sacro, è stata eseguita all’interno della pieve mentre la seconda di genere profano, è stata cantata nel il sagrato. Soddisfazione per la riuscita dell’evento è stata espressa dall’Assessore alla cultura di Cesio Michele Balen presente anche in veste di cerimoniere del Palio feltrino.

Share
- Advertisment -



Popolari

Nevegal, ecco cosa dice amministrazione e maggioranza

L'amministrazione comunale e la maggioranza consiliare di Palazzo Rosso non ci stanno e rigettano le accuse sulla questione Nevegal, mancata apertura della seggiovia e...

Progettazione di edifici pubblici. L’Agenzia del demanio cerca 50 professionisti. Domande entro il 30 settembre

Roma, 7 agosto 2020 – Sono 50 i profili professionali tecnici e amministrativi di grande esperienza che l'Agenzia del Demanio intende reclutare dal mondo della...

Pandemia. Incontro con Andrea Crisanti, sabato alle 18 a Una montagna di libri a Cortina

Da febbraio ad agosto del 2020 è cambiato tutto. A rivederlo a distanza, il percorso drammatico che ha portato alla nostra condizione attuale, si...

Salone dei Gesuiti: aperto l’accesso al solaio

Proseguono a ritmo serrato i lavori di riqualificazione urbana all'ex Chiesa dei Gesuiti di Via Tasso: questa mattina sopralluogo con l'assessore alla rigenerazione urbana,...
Share