Thursday, 19 October 2017 - 09:17

Zoppas Arena e dintorni: “L’effetto Spes vale centiaia di migliaia di euro”

Lug 26th, 2009 | By | Category: Eventi, sport, tempo libero

Le circa 8 mila persone che hanno seguito le qualificazioni mondiali di pallavolo femminile nell’ultimo fine settimana portano ben oltre le 100.000 unità il conto delle presenze della Zoppas Arena in meno di un anno d’attività. Il ritiro della nazionale azzurra di volley e il quadrangolare iridato, con i soli addetti ai lavori, hanno portato oltre 1000 presenze negli alberghi di Conegliano e dintorni, in un periodo, la prima metà di luglio, generalmente poco movimentato nella zona. Significa che il solo Mondiale ha portato oltre 100 mila euro di giro d’affari nel settore dell’ospitalità. La gestione Spes non sta promuovendo solo sport, convegni e spettacoli, ma attorno alla Zoppas Arena si sta sviluppando un vero e proprio indotto che coinvolge innanzitutto commercianti, ristoratori e albergatori. “L’effetto Spes si sente”, conferma Federico Capraro, albergatore coneglianese e presidente di Federalberghi Treviso. E mentre la società sportiva guidata da Giovanni Lucchetta analizza le risposte di giornalisti e delegazioni interpellati con un questionario al termine della tre-giorni di qualificazione ai mondiali e nota che, nonostante l’inesperienza, è riuscita a confezionare un evento di ottimo livello, anche per gli operatori economici cittadini è tempo di prime valutazioni. Il primo dato degli albergatori trevigiani che riguarda l’ultimo weekend parla di un 20% di incremento nella percentuale di occupazione delle stanze (rispetto ai weekend precedenti), grazie sia alla Granfondo Pinarello che al Mondiale di volley.
Presidente Capraro, in città si sta notando un “effetto Spes”? Dal suo punto di vista, gli eventi della Zoppas Arena come e quanto incidono sull’economia del territorio? “Sicuramente si sente l’effetto e si avverte anche l’entusiasmo che gira attorno alla Spes e al nuovo impianto della Zoppas Arena. In particolare i concerti nella stagione invernale e gli eventi sportivi in quella estiva stanno dando un grosso contributo alla promozione della città in Italia e all’estero e stanno portando turisti e visitatori. Direi che stiamo andando verso la chiusura di un primo anno  molto positivo per la Zoppas Arena di Conegliano. Nei nostri alberghi non soggiornano solo squadre e artisti, ma anche tifosi e spettatori che provengono da tutta Italia, per quanto riguarda campionato di volley e spettacoli, e dal resto d’Europa per concerti di livello internazionale, come quello dei Simply Red”. Grandi concerti, ritiri di squadre nazionali, tornei di più giorni, movimenti di tifosi più o meno organizzati presentano un tipo di domanda nuova per le strutture ricettive della zona? “Al mercato degli eventi sportivi si sta rivolgendo il “Club di prodotto” della provincia dello sport al quale gli albergatori stanno collaborando. Il club è nato proprio per creare un’offerta qualificata per il mercato del turismo sportivo che è in costante crescita. Gli eventi sportivi ci permettono di  allungare la stagione. Per queste ragioni guardiamo alla Zoppas Arena con spirito di collaborazione, perché si continui su questo filone e perché Conegliano sia sempre di più meta di grandi eventi sportivi”. Cosa chiede chi arriva a Conegliano per soggiornare e assistere agli eventi della Zoppas Arena?
“Una prima valutazione dopo questi primi mesi di attività dell’impianto evidenzia la necessità di organizzare dei collegamenti, come per esempio delle navette, tra la Zoppas Arena e il centro di Conegliano per alleviare il problema della carenza di parcheggi in caso di grandi eventi, per agevolare la raggiungibilità del palasport per chi arriva in treno e per collegare l’area sportiva, polo di aggregazione di migliaia di persone, al centro cittadino, naturale cuore commerciale. In secondo luogo turisti e visitatori arrivati in questi mesi grazie alla Zoppas Arena hanno gradito l’apertura fino a tarda serata di ristoranti e bar che hanno garantito i pasti dopo gli eventi. Commercianti ed esercenti hanno saputo approfittare delle richieste derivate dagli eventi, fatto importante specie in questo momento difficile per tutta l’economia. Riconoscendo le esigenze di questo genere di ospiti, gli operatori hanno offerto un’accoglienza da tutti ritenuta di ottimo livello”.
“La categoria degli albergatori – conclude Capraro – riconosce il merito di chi ha voluto il completamento dei lavori del palasport dotando la città di una struttura importante, ma soprattutto di chi ha avuto il coraggio di crederci e con una gestione professionale sta dando un segnale importante a tutta l’area coneglianese”.

Share
Tags:

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.