Sunday, 22 October 2017 - 09:59

Tre frane nella notte a Cancia di Borca, Valesella e San Vito di Cadore. Due le vittime, evacuate alcune abitazioni. Il sindaco di Cortina annulla i festeggiamenti

Lug 18th, 2009 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina
Andrea Franceschi sindaco di Cortina d'Ampezzo

Andrea Franceschi sindaco di Cortina d

“Oggi per Cortina sarebbe dovuto essere un giorno di festa. Ma evidentemente non può esserlo con quello che è successo questa notte”. E’ molto addolorato il sindaco del Comune di Cortina d’Ampezzo Andrea Franceschi. E’ appena rientrato da Acquabona, colpita dall’ultima – in ordine di tempo – delle tre frane che questa notte hanno attaccato prima Cancia di Borca, poi Valesella a San Vito e quindi la frazione subito prima di Cortina d’Ampezzo. Il Sindaco ha fatto il sopralluogo insieme all’Assessore all’Ambiente e Protezione Civile Enrico Pompanin. “Abbracciamo idealmente – dicono – le persone che questa notte sono state colpite da lutto e hanno dovuto lasciare le loro case”.Oggi 18 luglio si sarebbero dovute inaugurare le due grandi mostre dell’estate, Casa Savoia: Storia di una Famiglia Italiana alla Casa delle Regole alla presenza di Emanuele Filiberto di Savoia e quella dedicata all’architetto Edoardo Gellner nella sala espositiva dell’Alexander Girardi Hall. E tra l’una e l’altra, era in programma la conferenza stampa al Centro Sportivo A. De Rigo per il benvenuto del Sindaco e dell’Assessore al Turismo e allo Sport Herbert Huber alla Fiorentina da ieri in ritiro a Cortina. “Non distante da noi ci sono state due vittime ed evacuazioni. L’intera Amministrazione di Cortina d’Ampezzo si associa a questo stato di emergenza che sta colpendo i paesi e le vallate limitrofe, quelle che si incontrano sulla strada che porta verso di noi”, sottolinea l’Assessore al Turismo e Sport Herbert Huber.
Si unisce a queste parole Paola Valle, Vicesindaco e Assessore alla Cultura: “Sono mesi che lavoriamo per queste due mostre. Per noi oggi sarebbe dovuta essere una giornata veramente di gioia. Ma non si può festeggiare in un momento così. Apriamo perché è giusto farlo, anche per Emanuele Filiberto di Savoia che è venuto a Cortina appositamente per aprire la mostra dedicata alla sua famiglia, e per i rappresentanti del Ministero dei Beni Culturali e della Regione che con noi hanno lavorato per la mostra di Gellner. Ma sarà semplicemente un’apertura con una visita”. Le mostre apriranno dunque i battenti agli orari prestabiliti, alle 12.00 quella di Casa Savoia, e alle 16.00 quella di Gellner. Ma non ci sarà alcuna festa. Annullati anche i cocktail e la cena che era stata programmata per questa sera. Anche la festa in Conchiglia per la Fiorentina è stata posticipata a data da destinarsi.

Share
Tags: ,

One comment
Leave a comment »

  1. Ho appreso ora dal telegiornale della frana e dei due morti a Cancia. Da quando ero bambina (ho 65 anni) sento parlare della “roa”, e soprattutto dell’acqua rossa che viene a valle e che è un annuncio di quanto sta per accadere. Mi pare che già nei mesi scorsi si sia vista l’acqua rossa, e che si sapesse dell’invaso che era stato già riempito dalla frana, evidentemente in movimento… I tecnici erano al lavoro…ma con mezzi e soprattutto tempi inadeguati alla situazione. Basta guardare l’affresco della volta della chiesa parrocchiale per capire cosa poteva succedere.
    L’assetto del territorio, la cura e manutrenzione dei corsi d’acqua, manca ormai da tanti anni e le catastrofi stanno prendendo il sopravvento sul generale incosciente ottimismo.
    Queste due vite sono immolate a questo atteggiamento superficiale, e purtroppo non sono le prime.

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.