Monday, 23 October 2017 - 06:26

Fondi per il turismo: gioco di squadra in Regione

Lug 9th, 2009 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

Appare un sorriso sul viso – qualche giorno fa preoccupato – di Virginio Piccin, presidente del Consorzio , dopo le notizie dell’ultima ora sull’entità dei finanziamenti che la Regione Veneto stanzierà per la promozione turistica nell’ambito del Piano Esecutivo Annuale. I numeri della crisi generale facevano pensare al peggio, tanto che Piccin in un incontro con i vertici regionali aveva puntato almeno al mantenimento dei finanziamenti dell’anno precedente, nonostante i corposi progetti strategici messi in cantiere per l’avvenire (tra cui l’ambizioso e innovativo 3, viaggio multimediale tra le cime delle montagne patrimonio Unesco). Progetti apprezzati e condivisi, tra l’altro, proprio dal vicepresidente regionale Franco Manzato, che più di una volta si era speso per incrementare e supportare la progettualità operativa del Consorzio stesso. Risolutivo, invece, è risultato l’intervento del consigliere regionale Dario Bond e del presidente della Provincia Bottacin, che sono riusciti a “strappare” oltre 124.000 euro in più per rimpolpare il portafoglio del Consorzio , che ora si attesta ad oltre 1.600.000 euro di spesa ammissibile. Le preoccupazioni espresse sulla stampa proprio da Piccin sono state raccolte da Bond e Bottacin, in un gioco di squadra che sembra aver favorito proprio il territorio Bellunese e il suo Consorzio rappresentativo, teso a strutturare una programmazione annuale, ma non solo. Lo sguardo di Piccin e collaboratori va infatti ben oltre il breve periodo, per ragionare su date importanti come il “prossimo” centenario della Grande Guerra, che deve vedere gli operatori bellunesi preparati e agguerriti nel proporre un territorio che, per potenzialità e opportunità, rappresenta il Veneto al pari delle più blasonate province. Tuttavia, come sottolinea Piccin, la raggiunta copertura finanziaria regionale delle idee messe sul tavolo dal Consorzio non è che il primo, necessario passo verso questo obiettivo, accanto ad una inevitabile presa di coscienza degli operatori stessi, che dovranno essere sempre più attivi e cooperativi nel perseguire le finalità comuni, sintetizzate nell’attività del Consorzio stesso.

Share
Tags: ,

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.