13.9 C
Belluno
lunedì, Giugno 1, 2020
Home Lavoro, Economia, Turismo Indagine sulla Safilo per occhiali prodotti in Cina e venduti col marchio...

Indagine sulla Safilo per occhiali prodotti in Cina e venduti col marchio Made in Italy. Secondo l’azienda si tratta di un atto dovuto che rafforzerà la sua posizione

Un’indagine sulla Safilo per occhiali prodotti in Cina e poi venduti col marchio “Made in Italy”. La Guardia di Finanza ha operato una serie di sequestri nello stabilimento di Precenicco (Udine) ed ha proceduto all’acquisizione della documentazione nelle sedi di Padova e Pieve di Cadore della multinazionale presieduta dal cavalier Vittorio Tabacchi.  L’ipotesi di reato sulla qual sta lavorando il Pm Barbara Loffredo di Udine è quella di frode in commercio e vendita di prodotti con segni mendaci (artt. 515 e 517 Codice penale). L’azienda ha fatto sapere che il sequestro dei documenti è «unicamente un atto dovuto, utile anche a rafforzare la posizione di Safilo stessa», esprimendo altresì il proprio disappunto per la diffusione di «un atto coperto da segreto istruttorio»  che così ha gettato «ingiustificatamente discredito su un’azienda di primaria importanza per la realtà economica italiana».

Share
- Advertisment -

Popolari

Massaro e Perenzin sollecitano Zaia: «Asili nido ancora fermi. Vogliamo riaprirli, la Regione si decida»

  Appello dei sindaci bellunesi alla Regione Veneto affinché provveda alla riapertura degli asili nido: l'ordinanza regionale n. 50 dello scorso 23 maggio - che...

Escursionista si perde nella nebbia

Ponte nelle Alpi (BL), 31 - 05 - 20    Alle 11.15 circa la Centrale del 118 è stata contattata per avere informazioni da...

On line il sito dell’Associazione proprietari Nevegal. Progetti per rendere vivibile il Colle tutto l’anno

Il Covid-19 non ha fermato l’Associazione proprietari Nevegal che in questi mesi ha realizzato un sito internet www.associazioneproprietarinevegal.it e condiviso idee e progetti con...

Auronzo. La giunta mette a disposizione 500mila euro del Fondo Comuni Confinanti per l’emergenza covid-19

La giunta comunale di Auronzo di Cadore ha convocato in Sala consiliare i presidenti delle Regole, dell’Ente Cooperativo, del Consorzio Turistico, dello Iat, del...
Share