Tuesday, 24 October 2017 - 05:52

Indagine sulla Safilo per occhiali prodotti in Cina e venduti col marchio Made in Italy. Secondo l’azienda si tratta di un atto dovuto che rafforzerà la sua posizione

Lug 6th, 2009 | By | Category: Lavoro Economia Turismo, Prima Pagina

Un’indagine sulla Safilo per occhiali prodotti in Cina e poi venduti col marchio “Made in Italy”. La Guardia di Finanza ha operato una serie di sequestri nello stabilimento di Precenicco (Udine) ed ha proceduto all’acquisizione della documentazione nelle sedi di Padova e Pieve di della multinazionale presieduta dal cavalier Vittorio Tabacchi.  L’ipotesi di reato sulla qual sta lavorando il Pm Barbara Loffredo di Udine è quella di frode in commercio e vendita di prodotti con segni mendaci (artt. 515 e 517 Codice penale). L’azienda ha fatto sapere che il sequestro dei documenti è «unicamente un atto dovuto, utile anche a rafforzare la posizione di Safilo stessa», esprimendo altresì il proprio disappunto per la diffusione di «un atto coperto da segreto istruttorio»  che così ha gettato «ingiustificatamente discredito su un’azienda di primaria importanza per la realtà economica italiana».

Share
Tags: ,

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.