Thursday, 19 October 2017 - 05:34

Assessorati: un Orso all’ambiente?

Lug 1st, 2009 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

Riceviamo e pubblichiamo la lettera dell’onorevole Paolo Bampo (nella foto) che sostiene la candidatura di “Orso Grigio” quale assessore all’ambiente. Ma i giochi oramai sono chiusi. E quand’anche non lo fossero ancora abbiamo l’impressione che la proposta avanzata da Bampo sia indigesta pure alla stessa Lega che non tollera la fronda all’interno della sua chiesa. “Sicuramente la mia situazione di sconfitto alle recenti elezioni non mi autorizza  a partecipare alle indicazioni di governo della Provincia – scrive Bampo – ma come privato cittadino mi sento legittimato ad esprimere pareri ed auspici. Innanzi tutto dispiace vedere che per le scelte dei nomi degli assessori provinciali si attendano le indicazioni da Roma e Venezia: la mancata autonomia e la scarsa capacità di scelta sono infatti  brutti segnali. In secondo luogo spero che una volta risolta l’impasse, l’assegnazione dei referati segua principi di competenza e di idoneità. In particolare la mia preoccupazione è relativa all’assessorato all’ambiente, soprattutto vista la profonda divergenza esistente tra PDL e Lega Nord,  in merito all’inceneritore o termovalorizzatore, che dir si voglia. Vista la posizione maggioritaria contraria della gente e dei partiti locali a tale struttura, è mio auspicio che il referato  ad esso collegato non sia concesso al PDL,  che invece rappresenta la volontà  favorevole di certi imprenditori nella sua realizzazione, ma sia assegnato invece alla Lega Nord. Quando io ero in Lega, e anche successivamente, per certe sue affinità di settore, ma anche per averne apprezzato alcuni  interventi in materia , avevo notato la passione e la voglia di apprendere concetti e applicazione di principi relativi al rapporto uomo- ambiente-rifiuti , di Silvano Serafini, il quale, nel settore non sarà probabilmente un tecnico abilitato, ma è sicuramente un appassionato ed abile competente, tanto da ritenerlo idoneo alla funzione. Con la speranza di riceverne attenzione, rimetto  questa valutazione al giudizio del Presidente Bottacin”.

Share
Tags:

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.