Wednesday, 23 October 2019 - 05:05
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Il ministro Brunetta a Belluno sponsorizza Bottacin ma… premia Reolon

Giu 20th, 2009 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

“L’eccellenza io la riconosco sia a destra che a sinistra”. Giunto a per un aperitivo-stampa pro Bottacin al Caffè Manin in Piazza Martiri, il ministro Renato Brunetta ha confermato l’eccellenza dell’amministrazione provinciale di Sergio Reolon, cui il suo Ministero e quelli della Carfagna e della Prestigiacomo hanno consegnato 4 premi nel corso del Forum Pa, il salone della pubblica amministrazione italiana, motivati dall’avvenuta riduzione degli sprechi e dall’aumento dei servizi. “Le ricerche le ha condotte il mio staff e io ho convenuto sulla scelta in base ai parametri scelti per l’attribuzione del riconoscimento”, ha precisato Brunetta, “a volte mi fanno notare guarda che quelli sono di sinistra ma io guardo ai fatti. Peraltro ho un ottima collaborazione anche con il sindaco Chiamparino…”. Vediamo allora come l’ente Provincia di in cinque anni ha cambiato pelle guadagnandosi il plauso anche dei ministri del centrodestra. La cura dimagrante imposta dall’amministrazione Reolon (nel 2009 sono 42 in meno i dipendenti rispetto al 2004) è stato solo uno degli interventi per razionalizzare, ridurre gli sprechi e rendere più efficiente l’ente, trasformato da struttura burocratico-amministrativa a realtà di riferimento per i Comuni, le imprese e i cittadini.
Il cambiamento ha avuto come temi chiave l’attenzione al territorio e all’ambiente, lo sviluppo delle energie rinnovabili, la semplificazione amministrativa e una maggiore attenzione verso i giovani. I cittadini e il governo italiano hanno promosso queste scelte. Nell’indagine semestrale dell’istituto Ekma ricerche, a dicembre 2008,

da sx Carfagna, Brunetta e Costa alla premiazione

da sx Carfagna, Brunetta e Costa alla premiazione

per la prima volta la Provincia di Belluno è risultata prima in Italia nella soddisfazione espressa dai cittadini sui servizi erogati e lo scorso aprile i ministri Renato Brunetta, Mara Carfagna e Stefania Prestigiacomo hanno consegnato alla Provincia di Belluno i 4 premi nel corso del Salone della pubblica amministrazione italiana. Belluno è diventata così l’avanguardia delle politiche energetiche sviluppate dagli enti locali per la costruzione di una scuola (il polo di Agordo) completamente autosufficiente rispetto ai combustibili fossili. Nello stesso ambito la Provincia di Belluno ha ricevuto anche il premio per l’installazione di impianti fotovoltaici in 10 scuole ed è oggi il maggiore produttore di energia elettrica da fotovoltaico sul territorio. Il progetto pilota sulla semplificazione amministrativa delle procedure ambientali per imprese e cittadini, è stato premiato dal ministro Brunetta. Dal 2008 tutte le procedure avvengono via Internet e rispettano un protocollo concordato con le associazioni di categoria. Infine un premio è arrivato anche nel settore delle pari opportunità grazie al protocollo con il quale l’ente offre ai dipendenti forme flessibili di organizzazione del lavoro pubblico per favorire la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro. Nonostante il calo di dipendenti sono 10 i nuovi servizi realizzati ed erogati direttamente da Palazzo Piloni. Tra questi gli Sportelli Energia e Casa. Il primo fornisce consulenze in materia di risparmio energetico ed energie rinnovabili alle imprese, ai privati cittadini, agli enti pubblici, alle associazioni di categoria informazioni. Raccoglie  e divulga dati sugli incentivi, le agevolazioni, le norme e offre consulenze tecniche sulle tecnologie disponibili. Con lo Sportello Casa oltre 500 famiglie bellunesi sono riuscite a contrarre un mutuo per la ristrutturazione o l’acquisto della prima casa. La convenzione tra la Provincia e 20 istituti di credito permette inoltre ai cittadini di confrontare tutte le offerte delle banche.

Share
Tags:

Comments are closed.