Tuesday, 16 July 2019 - 23:24

Pioggia, fango e fatica a Chies per l’Mtb Alpago Trophy

Giu 7th, 2009 | By | Category: Prima Pagina, Sport, tempo libero

Tempo da lupi a Lamosano di Chies d’Alpago, nella prima giornata dell’ Mtb Alpago Trophy, terza tappa degli “Internazionali d’Italia”, prestigioso circuito che si compone di 4 gare internazionali Classe 1-2. Pioggia, vento e a tratti grandine hanno condizionato pesantemente la manifestazione, costringendo l’organizzazione a “tagliare” una parte del tracciato per garantire la sicurezza dei partecipanti. Nonostante la riduzione del chilometraggio e il posticipo della partenza delle gare per le categorie Masterwomen, Mastersport e Master 1-2, tutto si è svolto in maniera regolare. «Le condizioni meteo erano davvero terribili ma abbiamo dimostrato di poter gestire un evento importante anche in condizioni estreme – commenta il coordinatore dell’evento, Paolo Zanon – Dobbiamo dire un grazie a tutti i volontari e a tutti coloro che, in maniera estremamente professionale, hanno gestito gli aspetti logistici e quelli legati alla sicurezza». Proprio in considerazione delle condizioni meteo proibitive, il Comitato bellunese della Fci ha deciso di assegnare le maglie di campione provinciale anche se l numero dei partenti di ogni categoria non era quello previsto (almeno cinque concorrenti). «Abbiamo ritenuto giusto premiare gli atleti che hanno deciso di mettersi in gioco nonostante le difficoltà legate al tempo» spiega il presidente Valter De Cian. Questi dunque i campioni provinciali 2009 di cross country: Marco Gobbo (Pedale , Master 1); Alessandro Zandegiacomo (Mictu Sanvido, Master 2); Daniele Caldart (Mictu Sanvido, Mastersport); Remigio Speranza (Mictu Sanvido, Master 3); Luca Dalla Corte (Pedale , Master 4); Ivo Savi (Gruppo Cartai, Master 5). Dopo le premiazioni, alla sala frazionale di Lamosano c’è stata la presentazione del Campionato Triveneto MTB XC e Veneto Cup di Cortina d’Ampezzo del 9 agosto e la presentazione della Candidatura dei Mondiali Alpago – Nevegal 2012. Domenica è in programma il “clou” della due giorni di Chies con il terzo appuntamento degli Internazionali d’Italia. Fittissimo il programma: in mattinata, alle 9, i primi a prendere il via saranno gli atleti della categoria Esordienti, seguita dagli Allievi (ore 10), dagli Juniores e dalla Open femminile (ore 11). La gara più importante è prevista per le 14.30 e vedrà protagonista la categoria Open maschile (Elite e Under 23). L’uomo da battere sarà lo spagnolo Ivan Alvarez Gutierrez, leader assoluto del circuito dal momento che ha vinto le prime due prove degli “Internazionali”. A cercare di contrastare l’iberico ci saranno, tra gli altri, il colombiano Hector Leonardo Paez Leon, il francese Stephane Tempier, gli azzurri Marco Aurelio Fontana, Johnny Cattaneo e Tony Longo. Le premiazioni si svolgeranno alle 16.15, mentre la giornata sarà chiusa, alle 16.30, dalle gare di “Saranno Campioni”, il circuito che il comitato di della Federazione ciclistica italiana organizza da qualche anno per promuovere tra i giovanissimi lo sport del pedale.

Di seguito le classifiche delle gare della I giornata
Masterwomen (1 giro): 1. Romina Ciprian (Spezzotto bike team) 16’24”; 2. Meridiana Florian (Mtb Club) 16’25”.
Mastersport (1 giro): 1. Fabio Zampese (Bike pro action) 28’40”; 2. Andrea Zamboni (Bergner Brau) 29’35”; 3. Manuel Moro (Cussigh) 30’02”; 4. Daniele Caldart (Mictu Sanvido) 30’30”; 5. Davide Coato (Team bike center) 30’59”.
Master 1 (1 giro): 1. Stefano Bonadei (Lissone mtb) 28’14”; 2. Ivan Galante (Bike Tribe Salgareda) 29’13”; 3. Marco Pellizzaro (Axevo Alba Orobica) 29’59”; 4. Alessio Illi (Pedali di Marca) 30’09”; 5. Gianpaolo Palombi (Team Bike Center) 30’12”.
Master 2 (1 giro): 1. Riccardo Milesi (Lissone mtb) 27’42”; 2. Luca Botticini (Infotre Leecougan) 28’34”; 3. Alessandro Zandegiacomo (Mictu Sanvido) 30’16”; 4. Alessandro Ingenito (Spezzotto bike team) 31’. 
Master 3 (2 giri): 1. Flavio Zoppas (Vimotorsport) 54’28”; 2. Paolo Alverà (Cicli Olympia) 56’14”; 3. Peter Vesel (Slovenia) 57’30”; 4. Mario Corazzin (Victoria Bike) 58’27”; 5. Massimo Carollo (Mionetto Valdobbiadene) 59’43”.
Master 4 (2 giri): 1. Moreno Bianco (Playlife) 56’50”; 2. Massimo Berlusconi (Lissone mtb) 57’11”; 3. Roberto Ambrosi (Mtb Rampi) 58’08”; 4. Luigi Sante Pierelli (Ragamon) 1h00’39”; 5. Mauro Braidot (Caprivesi) 1h02’43”.
Master 5 (2 giri): 1. Michele (Spezzotto bike team) 58’46”; 2. Fabrizio Stefani (Team Performance) 1h03’01”; 3. Ruggero Miano (Team Performance) 1h03’23”; 4. Enrico Botti (Bike club 2000) 1h04’44”; 5. Daniele Formenton (Team Performance) 1h05’35”.

Share
Tags: , ,

Comments are closed.