13.9 C
Belluno
lunedì, Luglio 13, 2020
Home Prima Pagina Progetto della Provincia per la produzione del gelato con frutta e latte...

Progetto della Provincia per la produzione del gelato con frutta e latte bellunesi

Il gelato come si faceva una volta, preparato con frutta e latte bellunesi. E’ questo il senso del nuovo progetto voluto dalla Provincia di Belluno. Per realizzarlo l’ente ha riunito i produttori agricoli, i gelatieri, la Camera di Commercio, le associazioni degli artigiani, Appia e Unione Artigiani, l’Ascom e Longarone Fiere. Finora hanno aderito 10 artigiani del gelato e altrettante aziende agricole. Il termine per l’adesione è stato fissato al 28 febbraio, in vista della presentazione ufficiale in programma ad Agrimont 2009, la mostra dell’agricoltura di montagna, nella seconda metà di marzo. «Belluno è la terra natale del gelato», spiega il presidente della Provincia di Belluno, Sergio Reolon. «Il gelato è uno dei prodotti che compongono la nostra identità. I gelatieri bellunesi, oltre che presenti capillarmente in tutta Europa, hanno solcato gli oceani e oggi li troviamo a New York, a Shangai, a Melbourne e a Tokyo. E’ importante ora puntare sulla qualità e sulla genuinità. Ecco perché stimoliamo la produzione di gelato fatto con le materie prime offerte dalle Dolomiti bellunesi». Il progetto infatti prevede la collaborazione tra produttori di frutta bellunese, latterie e aziende artigiane del gelato per proporre ai consumatori un prodotto che sia espressione del territorio. La Provincia di Belluno si propone di coniugare la disponibilità dei produttori agricoli e delle cooperative lattiero casearie a fornire la materia prima per il gelato alla frutta e la volontà da parte delle aziende artigiane a condividere l’iniziativa impegnandosi a preparare un minimo di 3 gusti alla frutta utilizzando le produzioni bellunesi, compreso il latte. La Provincia sosterrà il progetto organizzando due eventi di promozione, uno in occasione di Agrimont 2009 a Longarone e un secondo all’interno di “Dolomiti in festa 2009” alla metà del prossimo giugno. Inoltre è prevista la realizzazione di uno specifico depliant che illustri con opportune cartografie la localizzazione e la descrizione degli aderenti al progetto, sia produttori che aziende artigiane.
Le aziende interessate sono invitate a preparare una breve descrizione della propria aziende e a fornire una fotografia per la redazione del depliant informativo dell’iniziativa entro il 28 febbraio 2009.

Share
- Advertisment -



Popolari

Giochi in musica. Quattro lezioni dedicate ai bambini con la Filarmonica di Belluno

La scuola di musica della Filarmonica di Belluno, da sempre attenta alle esigenze formative in ambito musicale dei più piccoli, propone una serie di...

Interventi di soccorso

Belluno, 12 - 07 - 20 Alle 10.20 circa il Soccorso alpino di Pieve di Cadore è stato inviato dalla Centrale del 118, in...

Zecche. Scaggiante: “Negli ultimi 10 anni 700 casi di borreliosi nel Bellunese”. I consigli della Ulss 1 Belluno Dolomiti

L’Ospedale San Martino di Belluno è centro di riferimento per le patologie trasmesse da zecche. Renzo Scaggiante, direttore di Malattie infettive, dà qualche consiglio...

Apertura Pian Longhi. Bortoluzzi e Vendraminit: «Grande opportunità di rilancio; il Nevegal è importante per tutta la provincia»

«Il Nevegal ha enormi potenzialità turistiche e il riavvio della struttura di Pian Longhi rappresenta una grande opportunità per il rilancio del Colle. Auguriamo...
Share