13.9 C
Belluno
lunedì, Luglio 13, 2020
Home Prima Pagina Il Centro Cadore aspetta nuovi soccorritori

Il Centro Cadore aspetta nuovi soccorritori

La Stazione del Centro Cadore cerca giovani che vogliano entrare a far parte della grande squadra del Soccorso alpino. E’ un invito a farsi avanti quello lanciato dai soccorritori cadorini ed è rivolto ai tantissimi ragazzi appassionati di montagna, affinchè possano avvicinarsi a questa organizzazione radicata sul territorio. Il Centro Cadore conta oggi una quindicina di volontari, oltre ai soccorritori ‘storici”, che operano nei comuni di Domegge, Lozzo, Vigo e Lorenzago di Cadore. Gli interventi sono i più svariati, dalle emergenze in parete, alla ricerca di persone disperse, all’aiuto dato alle famiglie in difficoltà, non da ultimo spalando la neve dai tetti. Il ricambio generazionale si fa sentire ed è per questo che la Stazione si fa avanti per cercare nuova forza, consapevole dei tanti giovani appassionati e conoscitori delle loro montagne, capaci di arrampicare e sciare (non occorre essere dei campioni) e con la voglia di dare una mano agli altri. Per ulteriori informazioni, è possibile contattare il sito della Stazione www.soccorsoalpinocentrocadore.org.

Share
- Advertisment -



Popolari

Giochi in musica. Quattro lezioni dedicate ai bambini con la Filarmonica di Belluno

La scuola di musica della Filarmonica di Belluno, da sempre attenta alle esigenze formative in ambito musicale dei più piccoli, propone una serie di...

Interventi di soccorso

Belluno, 12 - 07 - 20 Alle 10.20 circa il Soccorso alpino di Pieve di Cadore è stato inviato dalla Centrale del 118, in...

Zecche. Scaggiante: “Negli ultimi 10 anni 700 casi di borreliosi nel Bellunese”. I consigli della Ulss 1 Belluno Dolomiti

L’Ospedale San Martino di Belluno è centro di riferimento per le patologie trasmesse da zecche. Renzo Scaggiante, direttore di Malattie infettive, dà qualche consiglio...

Apertura Pian Longhi. Bortoluzzi e Vendraminit: «Grande opportunità di rilancio; il Nevegal è importante per tutta la provincia»

«Il Nevegal ha enormi potenzialità turistiche e il riavvio della struttura di Pian Longhi rappresenta una grande opportunità per il rilancio del Colle. Auguriamo...
Share