Wednesday, 21 August 2019 - 13:36
direttore responsabile Roberto De Nart

Risparmio energetico: una prospettiva per il futuro sulle Dolomiti

Feb 12th, 2009 | By | Category: Prima Pagina

 Per il quarto anno consecutivo la Provincia di aderisce a M’Illumino di Meno. L’iniziativa della trasmissione radiofonica Caterpillar di Radio Due Rai avrà domani, 13 febbraio 2009, il suo culmine con la giornata del risparmio energetico. E proprio domani la Provincia di comincia la consegna alle scuole del territorio degli impianti fotovoltaici destinati a uso didattico e inseriti nel bando “Il sole a scuola”. Contestualmente sarà avviata la distribuzione di lampadine a basso consumo ai 9.000 studenti degli istituti superiori provinciali.«In materia di risparmio energetico», spiega il presidente della Provincia, Sergio Reolon, «abbiamo volutamente evitato eventi spot, preferendo invece una politica coerente e multidisciplinare. Ci siamo concentrati su due filoni: pratiche e progetti concreti e sensibilizzazione dei cittadini. Siamo convinti che il risparmio energetico e la cura dell’ambiente, oltre a tutelare il nostro straordinario territorio dolomitico, offra opportunità di sviluppo che dobbiamo avere il coraggio di esplorare». Rientrano nel primo ambito la costruzione o la ristrutturazione di scuole con criteri di efficienza e risparmio energetico (il 18 aprile verrà inaugurata ad Agordo, una cittadina di montagna, una scuola i cui consumi si attesteranno sui 30 Kwh per metro quadro all’anno, contro i 180-210 di un edificio tradizionale. Altre due scuole con i medesimi criteri sono in costruzione e una terza è in fase di progettazione); tra il 2006 e il 2008 sono state sostituite tutte le caldaie a gasolio negli edifici pubblici della Provincia (scuole e sedi); nel 2006 è stato varato il nuovo piano provinciale dei rifiuti che ha consentito di avviare la raccolta differenziata spinta, passata dal 29 per cento di allora a circa il 65 per cento attuale a livello provinciale. Nel contesto del Piano Rifiuti la Provincia ha erogato 2 milioni 100 mila euro in tre anni a Comuni e Comunità montane per incentivare la raccolta differenziata; in dieci edifici scolastici sono in costruzione altrettanti impianti fotovoltaici (tali impianti si sommano a quelli installati a scopo didattico) che fra l’altro abbatteranno la bolletta energetica dell’amministrazione provinciale; è stato aperto uno Sportello Energia per fornire indicazioni, informazioni e consulenze in materia e, nel 2008, sono stati dati contributi per un totale di 200 mila euro alle piccole e medie imprese per progetti di ottimizzazione energetica. Sul fronte della sensibilizzazione si inquadrano le campagne informative rivolte ai cittadini, succedutesi dal 2005 al 2007, la consegna di lampade a basso consumo agli studenti (oltre 14.000 nel 2008 e quasi 9.000 nel 2009) e l’accordo con i produttori e i distributori per sconti ai consumatori sull’acquisto di lampadine a basso consumo.

Share
Tags: ,

Comments are closed.